La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Vittorio Sgarbi e Caravaggio, un incontro imprevedibile. Martedì a Caltanissetta e mercoledì ad Enna

    Pubblicato il aprile 1st, 2017 Max Nessun commento

    Vittorio Sgarbi

    Con due già annunciati sold out, Vittorio Sgarbi ritorna in Sicilia con il suo “Caravaggio”.

    Lo spettacolo multimediale dedicato alla vita e alla pittura rivoluzionaria di Michelangelo Merisi, che martedì 4 aprile alle ore 20.30 sarà messo in scena al Teatro Regina Margherita di Caltanissetta per la stagione firmata da Moni Ovadia e realizzata dal Comune grazie al supporto di Crodino e Caltaqua, e mercoledì 5 aprile, sempre alle ore 20.30, sarà rappresentato al Teatro Garibaldi di Enna, evento fuori abbonamento della stagione firmata da Mario Incudine e realizzata grazie alla sinergia tra il Comune e l’Università Kore. Uno spettacolo inusuale e tecnologico, fatto di parole e di musica, commistioni video, suggestioni e private ossessioni. Vittorio Sgarbi condurrà il pubblico attraverso la vita e la pittura rivoluzionaria dell’irrequieto pittore italiano, in uno spettacolo teatrale, firmato alla regia da Angelo Generali, arricchito dalla musica di Valentino Corvino e dalle immagini delle opere più rappresentative del pittore lombardo curate dal visual artist Tommaso Arosio. «Caravaggio è doppiamente contemporaneo – dice Vittorio Sgarbi -. È contemporaneo perché c’è, perché viviamo contemporaneamente alle sue opere che continuano a vivere; ed è contemporaneo perché la sensibilità del nostro tempo gli ha restituito tutti i significati e l’importanza della sua opera. Non sono stati il Settecento o l’Ottocento a capire Caravaggio, ma il nostro Novecento. Caravaggio viene riscoperto in un’epoca fortemente improntata ai valori della realtà, del popolo, della lotta di classe. Ogni secolo sceglie i propri artisti. E questo garantisce un’attualizzazione, un’interpretazione di artisti che non sono più del Quattrocento, del Cinquecento e del Seicento ma appartengono al tempo che li capisce, che li interpreta, che li sente contemporanei. Tra questi, nessuno è più vicino a noi, alle nostre paure, ai nostri stupori, alle nostre emozioni, di quanto non sia Caravaggio». “Caravaggio” non è uno spettacolo tradizionale, a partire dal primo attore che è un critico d’arte, e non è una conferenza. Vittorio Sgarbi mette intenzionalmente cultura e ars polemica al servizio di un vero e proprio spettacolo teatrale, in cui Caravaggio, poeta della realtà e pittore degli ultimi, “dialoga” con il Novecento e i suoi abitanti. Vero e proprio evento culturale live, ideato per coinvolgere, per attrarre e per scaldare menti e cuori alla riscoperta di una vita unica e di un’arte altissima, “Caravaggio” trova luogo ideale di espressione nel teatro, sulle assi del palcoscenico, con la concentrazione nata dal buio in sala, il nitore delle immagini proiettate e la pulizia delle note suonate. Uno spettacolo nuovo in più sensi: perché innovativo, da una parte, ma anche perché innesta l’arte a una struttura drammaturgica in cui i due protagonisti, Caravaggio e Sgarbi, si incontrano imprendibilmente. 

    CARAVAGGIO
    Di e con Vittorio Sgarbi
    Musiche composte da Valentino Corvino violino, elettronica
    Immagini elaborate da Tommaso Arosio scenografia e video
    Regia e luci Angelo Generali
    Produzione Promo Music in collaborazione con La Versiliana Festival

    INFORMAZIONI CALTANISSETTA
    Teatro Regina Margherita, via Vittorio Emanuele II
    Biglietteria aperta da lunedì a venerdì ore 9-13, lunedì e giovedì anche ore 15-18. tel. 0934 547034 – 547599, 3203297367, 3668081037
    Inizio spettacoli ore 20.30
    Biglietti da 20 a 8 euro

    INFORMAZIONI ENNA – EVENTO FUORI ABBONAMENTO

    Teatro Garibaldi, piazza Umberto I

    Botteghino aperto da lunedì a sabato ore 10-13, lunedì e mercoledì anche h 16-18. tel. 093540540 – 40560

    Inizio spettacoli ore 20.30

    Biglietti da 25 a 15 euro Prevendite on line liveticket.it

    Lascia un commento