La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Venerdì Santo sospetto a Enna

    Pubblicato il aprile 11th, 2009 Max 1 commento

    di Tony La Rocca
    Personalmente, cari lettori, ritengo che ciò che è successo ieri, ha dei motivi che sicuramente non risiedono nel cattivo tempo ma risiedono in tutt’altro ed a questo proposito, voglio riflettere, ad alta voce, assieme a voi cari lettori. La verità verrà fuori, magari, fra un pò di tempo. Nell’attesa mi pongo e Vi pongo alcune domande:
    –  Come mai il Presidente del collegio dei Rettori non ha lasciato liberi i Confrati di partecipare al rito del Venerdì Santo ? Alcuni di loro, volevano sfilare, ma non hanno potuto farlo;
    –  Vi risulta, che ci sono dei dissapori fortissimi tra i vertici del Collegio dei Rettori giovani e meno giovani ?
    –  Monsignore Petralia “che tutto può” come mai non ha dato “l’ordine” di sfilare, anzichè, parlare di probabile sfilata ridotta da svolgersi oggi (sabato). Questo, personalmente, mi sa veramente di bizzarro. Adesso sposta anche i giorni da santificare. Piuttosto, mi è stato riferito, che si è sbrigato ad annunciare il “FERMO” processione;
    – Voi credete veramente che il simulacro della SS. Addolorata potesse danneggiarsi con poche gocce d’acqua ? Mi risulta, che la statua è stata trattata in maniera sublime contro l’acqua e l’umidità in genere;
    –  E’ probabile che potesse esserci in corso un braccio di ferro tra l’amministrazione del comune e il Colleggio di una parte di rettori che ne hanno fatto una questione di principio, per il cambiamento di percorso ?


    –  Pensate che tutto ciò si fosse potuto verificare così agevolmente 30 anni fà, senza che i Confrati si fossero presi a bastonate ? Come mai questa decisione, calata dall’alto, è stata metabolizzata così facilmente senza batter ciglio ? Potrebbe essere stata presa in anticipo ? O la voce già circolava in maniera subdola tra i vertici ?
    –  Mi dicono che la processione, anche se in versione ridotta, è sempre uscita, mi risulta, anche con la neve;
    –  Vi è sembrata pertinente l’affermazione di don Enzo Murgano “dopo avere assistito alla grave tragedia dell’Abruzzo non ci è sembrato di aggiungere vittime alle vittime”. Forse, era distratto mentre parlava ?
    –  Dopo questo episodio del venerdì. Pensate che la Fede faccia ancora da fulcro centrale durante la celebrazione di questi riti, o piuttosto, si sia trasformata, strada facendo, in qualcos’altro ? Permettetemi, cari amici, sento aria di smarrimento……………

                                                         

    A VOI LE RIFLESSIONI PIU’ ACCURATE E RESPONABILI CHE L’EVENTO RICHIEDE………….BUONA PASQUA !

     

    1 responses to “Venerdì Santo sospetto a Enna” Icona RSS

    • ERRATA CORRIGE: nella prima domanda che formulo, ho commesso un errore.
      Non volevo riferirmi al Presidente del Collegio dei Rettori (Ferdinando Scillia), che tra l’altro, conosco come persona sensibile ed attenta, ma piuttosto all’intero Collegio dei Rettori. Mi scuso con Ferdinando e con quanti hanno letto l’articolo. Saluti e

      BUONA PASQUA


    Lascia un commento