La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Unimpresa: “Utilizzare il “sisma bonus” 2017

    Pubblicato il giugno 14th, 2017 Max Nessun commento

    Salvatore Puglisi

    La crisi economica generale ed un governo regionale privo di idee e di una politica economica di sviluppo, hanno mietuto in questi anni in tutta l’isola, la perdita di migliaia di posti di lavoro in tutti i comparti, ma soprattutto in quello dell’edilizia pubblica e privata.

    Da anni non si appaltano più lavori e questo ha fatto chiudere i battenti a migliaia di imprese edili; la stretta creditizia e l’incertezza per il futuro per tantissime famiglie hanno quasi azzerato l’edilizia privata. Un’opportunità immediata per invertire la tendenza e tornare a creare nuove opportunità di lavoro e di occupazione potrebbe essere data dalla legge di bilancio per l’anno 2017 approvata dal Parlamento italiano che prevede il c.d. “sisma bonus” 2017. Sinteticamente questo sisma bonus consiste in una detrazione fiscale riconosciuta a tutti i proprietari di immobili, compreso quelli produttivi e condomini, per gli interventi di adeguamento sismico alle case. Il bonus è usufruibile in 5 annualità e spetta nella misura del 70% e fino ad un massimo del 80% sulle spese sostenute, a seconda che l’immobile oggetto dell’intervento riduce rispettivamente di una classe o di due classi il rischio sismico. La spesa massima ammissibile è di € 96.000,00 per ogni intervento. La cosa più interessante è che il bonus può essere ceduto a soggetti terzi o alla stessa impresa che esegue i lavori per tutti quei soggetti incapienti (trattasi di disoccupati, di soggetti senza redditi o con redditi minimi esenti da imposte). Il Presidente di Unimpresa EN-CL, Dr. Totò Puglisi, ritiene che “questa del bonus sismico è una grande opportunità data ai privati proprietari di immobili di ridurre il rischio sismico, aumentando al contempo la sicurezza dei propri immobili; per le imprese l’opportunità di ricevere commesse di lavoro, invertendo la tendenza attuale”. Nel riconoscere le difficoltà che potranno avere parecchi cittadini nel ricorrere ai finanziamenti bancari, Unimpresa si sta adoperando per stipulare convenzioni con alcuni istituti di credito primari presenti sul territorio per finanziare i privati, attraverso la cessione della detrazione fiscale prevista dalla legge.

    Lascia un commento