La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Un’Autorità sui servizi pubblici locali alla Provincia di Enna

    Pubblicato il Febbraio 7th, 2010 Max Nessun commento

    di Massimo Greco
    La materia dei servizi pubblici locali è diventata prioritaria nell’agenda politica di ogni amministrazione locale. Il fatto che almeno ogni sei mesi la normativa di riferimento subisce una variazione dimostra come l’argomento sia attuale e sentito. Diversi sono gli attori istituzionali coinvolti a partire dall’ordinamento comunitario, ma i destinatari finali sono sempre i cittadini/utenti/consumatori, attraverso i quali si misura il livello di soddisfacimento dei servizi pubblici locali. In tale contesto, le ultime normative mirano a garantire anche il diritto di tutti gli utenti alla universalità ed accessibilità dei servizi pubblici locali ed al livello essenziale delle prestazioni, ai sensi dell’articolo 117, secondo comma, lettere e) e m), della Costituzione, assicurando un adeguato livello di tutela degli utenti, secondo i principi di sussidiarietà, proporzionalità e leale cooperazione. Gli enti locali, al pari dello Stato e delle Regioni, nell’ambito della propria autonomia statutaria e regolamentare sono chiamati ad assicurare i citati principi con strumenti propri. 

     In provincia di Enna sono tanti i servizi pubblici locali erogati dai vari Enti preposti alla loro cura, ma nessun Ente si è ancora dotato di strumenti di monitoraggio e controllo sul sistema di erogazione dei propri servizi pubblici. L’avvento dei consorzi obbligatori, più comunemente conosciuto come A.T.O., che si è aggiunto alla già numerosa costellazione di società partecipate e consorzi per la gestione in comune di servizi pubblici (Sicilia-Ambiente, Multiservizi, Cesis, Apea, Gal Rocca di Cerere, Consorzio Autodromo di Pergusa, Consorzio Universitario ecc…) ha amplificato il già compromesso rapporto tra utenti, imprese, Amministratori locali e lavoratori.


     E’ sulla base di tale consapevolezza che nasce l’esigenza di istituire alla Provincia Regionale di Enna un’Autorità sui servizi pubblici locali. Tale soggetto avrà compiti di regolazione, vigilanza e controllo nei confronti di tutti i servizi pubblici locali della Provincia di Enna, intendendo con tale formula sia quelli erogati direttamente dall’Ente, che quelli affidati a soggetto terzi. Le funzioni attribuite all’Autorità Prov.le attraverso uno specifico Regolamento, che sottoporrò all’attenzione del Consiglio Provinciale nei prossimi giorni, saranno diverse: vigilanza sullo svolgimento e sulle modalità di erogazione dei servizi con potere di accesso e di acquisizione della documentazione; l’elaborazione di standard di qualità dei servizi, previa audizione delle associazioni degli utenti; la pubblicizzazione delle condizioni di svolgimento dei servizi pubblici locali; la valutazione della conformità delle carte dei servizi con i contratti di servizio; la verifica dell’adeguatezza dei parametri quantitativi e qualitativi dei servizi; la valutazione dei reclami presentati dagli utenti nonché la verifica periodica del grado di soddisfazione degli utenti medesimi.

     L’Autorità in questione dovrebbe contribuire a limitare, fino ad estinguerlo, ogni contenzioso con gli utenti, e le loro associazioni, con le imprese affidatrici dei servizi pubblici in appalto o in concessione e con gli Amministratori degli Enti locali sempre più vittime di un sistema di governance troppo complesso per essere affrontato con i tradizionali strumenti.

    Lascia un commento