La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Troina, più giornate per il Centro per l’Impiego. Soddisfatto il sindaco Venezia:”Un segnale di attenzione per il territorio”.

    Pubblicato il Gennaio 30th, 2017 Max Nessun commento

    Paolo Di Marco

    “Mentre altrove si parla solo di chiusure, noi siamo riusciti a ottenere attenzione nei confronti del nostro territorio. Ringrazio per la disponibilità e il sostegno dimostrati l’assessore regionale al Lavoro Gianluca Miccichè e il dirigente dell’Ufficio Provinciale del Lavoro Filippo Camiolo”.


    Questo il commento del sindaco Fabio Venezia soddisfatto per la riapertura. Quindi battenti aperti per quattro giorni la settimana negli uffici del Centro per l’impiego di viale Vittorio Veneto. Il Comune fornisce i locali alla struttura, a titolo gratuito, e in più si occupa della pulizia e della fornitira delle utenze: elettricità, riscaldamento e connessione internet. Il servizio è partito oggi e sarà attivo fino a giovedì, dalle 9 alle 13.
    L’ufficio di Troina fa parte dell’Unità Operativa dei Centri per l’impiego (CPI) di Nicosia, insieme ai comuni di Gagliano Castelferrato e Cerami. Si è quindi conclusa una vicenda che ha rischiato la chiusura della struttura e nell’ultimo anno ha registrato la riduzione a due delle giornate settimanali di apertura. Nell’aprile del 2015 l’amministrazione comunale ha sollevato il problema alla Regione chiedendo l’individuazione di un’Unità Operativa di base del Dipartimento del Lavoro o un semplice ufficio nel territorio comunale a servizio dei comuni di Troina, Cerami e Gagliano Castelferrato. Dopo vari incontri e sollecitazioni a livello regionale – conclude Venezia – abbiamo scongiurato la chiusura del centro assicurato l’aumento dell’operatività. Un altro piccolo traguardo con il quale crediamo di aver migliorato la qualità della vita della nostra comunità”. La giunta Venezia mette quindi nel cassetto un altro obiettivo raggiunto dopo aver concretizzato altri quali l’apertura pomeridiana dell’ufficio postale, dell’asilo nido il sabato, i servizi informatici online con l’anagrafe a domicilio per anziani e disabili, lo sportello anagrafe sanitaria dell’Asp e il servizio di allerta con chiamate registrate per le emergenze.

    Lascia un commento