La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Torna a riunirsi l’Accademia “Pergusea”

    Pubblicato il giugno 19th, 2011 Max Nessun commento


    di Nino Gagliano
    Per il mercoledì 29 giugno 2011 alle ore 19 presso l’hotel Riviera è convocato il Consiglio Direttivo dell’Accademia “Pergusea” degli Amici del Lago di Pergusa e dell’Autodromo per la predisposizione dei bilanci  e per la convocazione dell’assemblea dei soci per la relativa approvazione e per il rinnovo degli organi statutari. Sarà un momento di verifica di oltre due anni che ha visto consolidare una Associazione apartitica e apolitica, costituita da una comunità di ennesi che amano il loro territorio e che desiderano farlo conoscere nei suoi valori più autentici. L’Accademia Pergusea, con le sue attività e tramite la Rivista Pergusa+, ha cercato e cerca di fare qualcosa per la comunità ennese. In virtù della qualità delle persone che rappresenta, l’Accademia sarà in grado di continuare a fare valide iniziative con la partecipazione attiva, il conforto delle idee e dei suggerimenti di tutti, per il bene della nostra Pergusa e di Enna, culla di cultura e di civiltà millenaria. In diversi incontri con le Autorità competenti e attraverso la rivista “Pergusa+” –


    l’Accademia ha voluto dare voce a quella maggioranza silenziosa che non vuole rinunciare a un simbolo della città di Enna e salvare un patrimonio di esperienza, sport, competenza e immagine. Leggiamo sulla stampa che l’Autodromo sarà “traghettato” verso i privati : ci piace sottolineare che sin dal primo giorno abbiamo portato avanti la improcrastinabile esigenza della presenza privata nella compagine gestionale dell’autodromo per potenziare l’organizzazione di eventi culturali e sportivi, nell’assoluto rispetto dei valori ambientali del lago, con benefici finanziari del Comune e della Provincia Regionale, che potrebbero investire su Pergusa le somme ricavate dalle concessioni. L’iniziativa privata e l’imprenditoria pergusina debbono con il loro lavoro mostrare l’altra faccia di Pergusa che, nell’assoluto rispetto dei canoni ambientalistici, si deve basare sulle attività di lavoro, cultura e non di  lobby. Auspichiamo che i tempi del vecchio e dell’ingiallito possano tramontare con un nuovo corso che dovrà caratterizzare Pergusa.

     

    Lascia un commento