La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Tari. Il Comune di Enna notifica rate di tasse già abbondantemente scadute. Le rassicurazioni dell’assessore Girasole

    Pubblicato il marzo 5th, 2017 Max Nessun commento

    Angelo Girasole

    In questi giorni è in corso di recapito da parte del Comune la bollettazione Tari, Tassa sui rifiuti per il 2017.

    I bollettini possono essere pagati con gli allegati modelli F24 oppure tramite bonifico utilizzando il codice Iban indicato nella lettera di accompagnamento. Ma appena il contribuente legge la nota a firma del dirigente del Comune Letterio Lipari rimane sbigottito. Infatti il pagamento è suddiviso in quattro rate con la prima scadenza 3o novembre 2016, la seconda 30 gennaio 2017 e poi di seguiti 28 febbraio e infine 30 marzo. Nel corpo della nota del Comune c’è anche un passaggio relativo ai mancati pagamenti. “Si avverte – è scritto nella missiva comunale – che in caso di omesso o parziale pagamento entro la scadenza sopra indicata, l’ufficio provvederà ad emettere avviso di accertamento per omesso o parziale pagamento maggiorato di sanzioni ed interessi dovuti per legge”. Insomma tutti i contribuenti ennesi sono già morosi e passibili di multa. Sorride l’assessore al Bilancio Angelo Girasole: “Non è così. Per via dei tempi ristretti non abbiamo potuto modificare la lettera di accompagnamento. I contribuenti possono pagare con comodo e non sarà irrogata alcuna multa”. Una buona notizia che rasserena chi ha ricevuto la nota. Ma perchè la stessa è arrivata con tanto ritardo: “Abbiamo avuto problemi con gli apparati informatici. Abbiamo cambiato programma e quindi s’è perso tempo. Chiaramente – conclude Girasole – questo non è un costo che carichiamo sui cittadini con delle multe”.

    Lascia un commento