La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • “Stabilizzeremo i precari alla Provincia”

    Pubblicato il ottobre 26th, 2007 Max 6 commenti

    Cataldo Salerno – Presidente della Provincia Reg.le di Enna

     

    6 responses to ““Stabilizzeremo i precari alla Provincia”” Icona RSS

    • Sono proprio curioso di sapere come farà, quando lo farà e, soprattutto, attraverso quali supporti normativi….

    • Tanto paga Pantalone ……….

    • Mi sono chiesto tante volte come vengono “costruiti” i lavoratori precari e spesso la risposta che mi sono data è una sola: Con il CLIENTELISMO.
      Molti politici infatti, per consentirsi un consenso, fanno decollare progetti tendenti a dare lavoro, attraverso i cantieri scuola, che non danno certezza di lavoro continuativo ma servono solo a dare, agli occhi dei cttadini, uno spettacolo indecoroso del “lavoro” che gli stessi operai dei cantieri danno: si vede uno stuolo di ragazzi che fanno finta di fare qualcosa, obbligati a “lavorare” (si fa per dire) in condizioni disastrose, ed in ruoli non adatti. Si farebbe meglio madare nelle loro case l’importo dello stipendio, o dell’ASSITENZA, piuttosto che rendere quello squallido spettacolo. Però questi poveri lavoratori istiruzionalizzati al ruolo di “Precari” o LSU, dopo anni ed anni di stenti, acquisiscono il diritto ad essere stabilizzati, senza bisogno di concorsi, alla faccia di chi nel frattempo ha studiato e conseguito un titolo di studio e forse anche la laurea. Queste sono vere ingiustizie, che nel frattempo rendono in termini di voti, a chi li ha provvidenzialmente introdotti come precari! E’ una situazione insostenibile sopratutto per quei giovani attratti nella trappola di un avvio lavorativo, poco gratificante, è VERO, ma che li vede proiettati nel mondo della precarizzazione, tanto di moda oggi, per cui sono costretti a ripetersi, per farsi coraggio, la frase: Resisti, resisti, resisti. . . . prima o poi sarò stabilizzato. Una volta era lo Stato Centrale a volere una massa di povertà, per avere la possibilità di soggiogare tante regioni del Sud, altrimenti come si sarebbe fatto a trovare la manodopera per fare le gradi opere al Nord, o nelle tante fabbriche tipo FIAT? Di questo sono sicuro di poter essere un diretto testimone: (la TAV finora realizzata al Nord può essere un esempio), i lavoratori e tecnici di quei cantieri, per il 90% erano tutti meridionali, sfruttati, spremuti come limoni , e poi . . . . ., la buccia che rimaneva, veniva buttata indietro verso Sud. ed AMEN!

    • Che bella campagna elettorale… Ah Catà, e dovevi aspettà sei mesi prima dell’elezioni ppè sparà sta bufala???

    • Una goccia nell’oceano che non risolve minimamente il drammatico problema del precariato!
      La scelta di stabilizzare i precari a ridosso delle elezioni politiche rischia di rimanere solamente una mossa preelettorale che non da risposte concrete ai lavoratori

    • Ora ci dobbiamo apattare le migliori iniziative da parte del presidente KORE, visto che siamo già in clima pre-elettorale.


    Lascia un commento