La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Sprechi al Consiglio provinciale

    Pubblicato il novembre 28th, 2007 Max 22 commenti

    di Franco Ferragosto
    Chi si chiede dove vanno a finire i fondi provinciali e con quale criterio vengono destinati può avere una risposta chiara ed esauriente dallo svolgimento del Consiglio Provinciale in data 27 novembre 2007.


    In quella seduta si dovevano discutere le variazioni di bilancio relative all’esercizio 2007. Gli attenti osservatori della politica sanno che questa è l’unica occasione in cui le somme non spese durante l’esercizio possono e devono essere destinate altrimenti rispetto alle previsioni di bilancio approvate all’inizio dell’anno. E’ noto che non essendo possibile inserire nelle voci di bilancio importi da destinare a contributi spesso di carattere clientelare e di proselitismo politico è questa l’unica occasione in cui è possibile spendere il denaro pubblico per fini esclusivamente clientelari. Anche quest’anno si è ripetuto lo stesso canovaccio ma in una situazione diversa dal solito. Presa visione delle voci previste nel piano di assestamento proposte ho potuto rilevare che anche quest’anno non era stata data nessuna attenzione alle priorità emerse nel corso dell’anno che principalmente hanno portato il livello della viabilità provinciale pari a quella del terzo mondo, con una rete viaria fatiscente, piena di frane, di dissesti e, quindi, un serio pericolo per i cittadini che sono costretti ad utilizzarla. E’ noto che una cospicua delegazione di politici e consiglieri, a spese del bilancio provinciale, si è recata, giustamente, a perorare la causa dell’accreditamento dei fondi per le strade provinciali, atteso che i nostri parlamentari nazionali non avevano avuto la capacità di fare attuare le destinazioni della finanziaria 2007; un’azione doverosa e nello stesso tempo proficua se, come è stato comunicato, gli importi dovrebbero finalmente essere a disposizione della Provincia. Ma questi fondi, sicuramente, non sono sufficienti a dare una giusta ed adeguata sistemazione ai, circa, 4.000 chilometri di viabilità provinciale esistente; una azione urgente per manutentare le strade è necessaria, imprescindibile ed urgente. In questa ottica ho ritenuto che quest’anno non era il tempo giusto per sperperare, ancora una volta, il denaro pubblico per fare proselitismo politico e che le somme a disposizione dovevano essere destinate, principalmente, ad eliminare i pericoli esistenti nella viabilità; pertanto ho proposto una serie di emendamenti che permettevano interventi urgenti nella viabilità più dissestata e quale e stata la risposta della maggioranza: nessuna presa in considerazione degli emendamenti proposti (per, circa 450.000 euro) e approvazione a colpi di arrogante mannaia dei piani di investimento ad personam proposti. A questo punto, dopo che ho visto approvato un emendamento presentato dal capogruppo PD, consigliere Barbano, che prevedeva la destinazione di 30.000 euro per la creazione di un non meglio identificato Antiquarium a Valguarnera, ho ritenuto che la mia presenza in aula fosse diventata superflua in quanto tutte le decisioni erano già state preventivamente prese e si potevano considerare approvate già fuori dall’aula.

    EVVIVA la Democrazia!

     

    22 responses to “Sprechi al Consiglio provinciale” Icona RSS

    • molte volte la politica, come certo il sig. Ferragosto saprà, ha dei conti in sospeso con il proprio elettorato e questo, mi dispiace dirlo è avvenuto puntualmente. cosa che invece è vergognoso è che il restante 99 % dei cittadini ha notevoli difficoltà economiche, in una provincia notoriamente povera, ma ricca di contributi di qualsiasi genere e ai quali vengono sottratti artificiosamente. la politica in questi ultimi 15 anni è scaduta ai livelli più bassi. le famiglie più numerose ti candidano e ti esprimono un consigliere e questo è il risultato. impoverimento generale e arricchimento particolare. sud america docet.

    • Hasta la vista rinozapata.Hai colto nel segno!!!!Allora…..c’è un grande Capo che praticamente manovra tutto. Gira in macchina ma non guida. Osserva tutto all’ombra del suo cappello. Ci sono poi altri piccoli capi di altri partiti. C’è chi stà a Roma ma non se lo fila più nessuno, tranne l’ultimo rimasto ad Enna che lo accompagn anche a fare la Spesa in un centro commerciale famoso. C’è chi stà a Palermo e praticamente non sà più neanche lui a fare cosa. Addirittura uno di questi un giorno su Repubblica disse “BASTA….MI INCATENO…..NON MI FANNO LAVORARE!!!! Non disse mai però…rstituisco anche i soldi che mi danno!!!Dopo di loro alcuni personaggi più o meno eccellenti, che sono stati messi al posto giusto al momento giusto. Segue un gran codazzo di questuanti, di varia natura e vario genere. Tutti con la scarpina trend, la sciarpa che fa tanto liberal, gli occhialini colorati, il macchinone comprato in Germania (costa meno!). Tutti sullo stile “pi mmì cchì c’è?”. Ovviamente,potrebbero già bastare i valvassini e i valvassori, ma le regole democratiche impongono che ci siano assemblee elette dal popolo. E qui si compie un autentico capolavoro. Come dice Zapata, ometto il Rino, i candidati vengono scelti per le loro grandi famiglie. Purtroppo non tutte geneticamente portatrici di DNA sano. Ed ecco che abbiamo, non i candidati dei partiti, ma rappresentanti delle famiglie dei FUNNURISI, di SAN PITRU, do SPIRITU SANTU…..Insomma quasi un PALIO elettorale. Mettiamoci poi qualcuno che si inventa posti di lavoro che non esistono, qualcuno che cerchie di amici con interessi vari e polverosi, ed ecco il risultato che abbiamo davanti agli occhi. LA CITTA’ DI ENNA.

    • “Ti lamenti pirchì ti lamenti…” Questa è la naturale fine di chi si credeva d’essere una spina mentre supportava il potere.

    • Bene, bravi. Dai…tutti a destra…poi una sterzata a sinistra….occhio a non sbandare sul PD perchè accanto c’è la giarrettiera della Brambilla e il Partito del Popolo, ma allora come dobbiamo chiamare le CASE DEL POPOLO…..Cribbio!!!si è appropriato anche di questo!!!!Le case del FASCIO per fortuna di Gabry rimarranno tali, Storace ha un bel capoccione e in fondo con qualche piccolo ritocco sul marmo possiamo sistemare la cosa!Ma a sinistra?Come facciamo a sinistra?Intanto dobbiamo chiamare diversamente le case del POPOLO.Poi trovare un’effige con i baffi, con o senza capelli purchè abbia i baffi. Poi passiamo ai fatti. Intanto linea comune alla lotta contro la pedofilia, ampliando l’arresto e la castrazione chimica anche ai preti colpevoli di questo crimine meschino. Poi ci occupiamo di violenza….Magari….non con la violenza…..sarebbe molto meglio. E infine del sociale tanto per rinverdire il Movimento. Bene…vedo che abbiamo una linea comune….su qualcosa ci metteremo d’accordo. Quindi prossimo governo sarà di compromesso storico.Ma proprio storico! Una coalizione di Destra e Sinistra. Come inno la canzone di Gaber! Storace e Mussi i due leader. Grande!
      L’unico problema……ma come chiameremo la CASA DEL POPOLO?
      Ciao Stefy. Tu sei l’unica che mi capisce!!!!

    • Non appartengo alla CASA DEL FASCIO!Il Fascismo è finito da un pezzo, io sono postfascista!Sono invece d’accordo con te sulla castrazione per i pedofili e gli stupratori!Qui lo farei tornare il fascismo.A mali estremi estremi rimedi!Chi mi conosce sono uno zuccherino ma dentro sono una leonessa.

    • Come si dice……ZUCCHERO NON GUASTA BEVANDA!…..ma occhio alla GLICEMIA!!!

    • Sei molto simpatico!Sai?

    • Grazie, accetto il complimento e lo ricambio. E’ ora di finirla con queste divisioni Destra e Sinistra. E’ ora di un pò di buonismo. Magari poi ci conosceremo (se non hai paura di un vecchio lupo della Steppa!!!)

    • Sarò molto lieta di conoscerti!Se sei di AN mi conoscerai o se sei amico di MAX!Non ti preoccupare perchè voglio portarti nella buona strada!

    • Diciamo…..BUONA LA SECONDA!!!Dovresti aver capito che non sono di AN……anzi……tutt’altro…..NELLE ITALICHE VALLI NON C’ERANO LUPI DELLA STEPPA!!!!.
      Questo BLOG,così come il giornale, è bello perchè non devi essere necessariamente schierato a destra per poter partecipare. Per questo dò atto a Massimo di essere una persona in gamba (e non c’entra niente l’uomo politico).
      Tornando all’argomento centrale della discussione, saròlieto anche io se mi si presenterà l’occasione di conoscerti.

    • Mi spiegate cortesemente che cos’è il postfascismo?
      Adesso è diventato così scomodo il passato del Ventennio fascista cara Gabriella?
      Ma come diamine si fa a sputare sul piatto dove si è mangiato fino a un anno fa?
      ma dove siamo arrivati?

    • Io non sputo sul piatto dove “non ho mangiato”!E poi le amicizie ce li ho sempre,la politica mi ha deluso!Il tempo mi darà ragione.

    • Stefania…Stefania….certo applaudire il papa tedesco perchè si scaglia contro il marxismo e poi rinverdire con il pensiero il ventennio fascista che altrettanto orrore e morte ha provocato…..ma dai….Stefy.
      Gabriella, la politica ha deluso molto, ma la politica esisterà sempre. Allora il problema è un’altra politica. Più vicina alla gente, ai bisogni delle famiglie, dei giovani da inserire nella società non da bamboccioni, degli anziani che vorrebbero vivere con dignità. Di uno sviluppo armonico del nostro stato. Della fine della mafia.
      ……SONO UN PESSIMO GIOCATORE DI POKER….NON SONO BRAVO A FARE I BLUFF!!!!

    • Bravo Luther,hai capito bene!Questa è la nostra politica!Noi siamo vicini alla gente e ai bisogni soprattutto!Siamo una grande famiglia!

    • Chiedo a Gabry i motivi della delusione, vengono forse per obbiettivi personali non raggiunti

    • Assolutamente no!Ero sicura che qualcuno avrebbe scritto questo!Perchè si usa così, si ci sta per avere qualcosa in cambio.I motivi sono altri…il mio OBIETTIVO ora E’ la LAUREA.Il lavoro già ce l’ho!

    • Ciao Luther, lo so che non sai bluffare tant’è che ti ho vinto con estrema facilità a poker……………..
      Comunque ultimamente mi chiedo se sono io che non scrivo in un corretto italiano…..oppure nel blog gira un virus che storpia i sisnificati dei commenti!E mi riferisco al commento sul papa e il marxismo: se vai a rileggere ti accorgerai che non c’è stato da parte mia nessun applauso!!!!!!!!!!!!!!!!!!Ma ora mi spiego il tuo nuovo look (con gli occhiali da vista!).
      Baci

    • Ciao Luther, lo so che non sai bluffare tant’è che ti ho vinto con estrema facilità a poker……………..
      Comunque ultimamente mi chiedo se sono io che non scrivo in un corretto italiano…..oppure nel blog gira un virus che storpia i sisnificati dei commenti!E mi riferisco al commento sul papa e il marxismo: se vai a rileggere ti accorgerai che non c’è stato da parte mia nessun applauso!!!!!!!!!!!!!!!!!!Ma ora mi spiego il tuo nuovo look (con gli occhiali da vista!).
      Baci

    • Avete notizie di Nonno Libero?
      Luther ora, se ti conosco bene, mi risponderai che è stato cremato, vero?
      Ma la mia è un domanda seria!

    • ma rinozapata e nonnolibero sono la stessa persona?

    • Magari spunterà con un altro nome…..tipo…RinoLibero o NonnoZapata…Per quanto riguarda la battuta sulla cremazione…..lo avevo pensato…..mi hai rubato il tempo!!!Ma in fondo, come disse Ettore Petrolini quando fu insignito con una medaglia d’oro da Mussolini, con il petto in fuori carico d’orgoglio, disse…..CARO DUCE, ME NE FREGIO!!!!

    • Per gabry e grazie a chi!!!!! All’On. Musumeci????


    Lascia un commento