La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • “Sono uno che non si arrende mai”

    Pubblicato il febbraio 19th, 2008 Max 4 commenti

    On. Gianfranco Miccichè

     

    4 responses to ““Sono uno che non si arrende mai”” Icona RSS

    • Ma se glielo chiede il suo capo…

    • Anche nel tuo caso… solo che tu fortunatamente non le fai questa affermazioni. Saggio!

    • E’ probabile. Tuttavia io ho il coltello dalla parte del manico e faccio un esempio. Gasparri appena un anno fa mi chiamava al cell. chiedendomi di fare il segretario prov.le di A.N.. Cordialmente rispondevo di essere stanco di servire unilateralmente il partito. Questo dimostra che a differenza di tanti altri militanti della politica, io appartengo a coloro che possono permettersi di dire no per il semplice fatto che dall’alto (generali, colonnelli ecc…) non ho ricevuto mai nulla. Quel poco che ho conquistato, lo devo ad una legittimazione elettorale dal basso che fa invidia sia a destra che a sinistra. Mi basta questa tipologia di soddisfazione.

    • Secondo Bill Clinton, Obama copia i propri discorsi da quelli del governatore del Massachussetts (e suo amico) Deval Patrick. Secondo “Libero” (che lo ha dimostrato riportandoli pari pari uno accanto all’altro) Walter Veltroni copia i discorsi di Obama, finanche lo slogan. I ragazzi di “Amici” e Maria de Filippi hanno copiato sia Veltroni che Obama e avviato lo show giù dal pendìo dello “Yes, we can!” (pubblicità elettorale occulta?). Considerando che Hillary copia Bill Clinton negli atteggiamenti, che il PD copia il programma del PdL e che la Palombelli scrive i copioni di Rutelli, che Casini copia Mastella e corre da solo, che Di Pietro copia se stesso ma sbaglia l’ortografia e che Fini copia la DC ma sbaglia tutto, che pure la McLaren ha copiato la Ferrari che aveva a sua volta copiato dalla Minardi, che i format tv scopiazzano l’uno i programmi degli altri e che i problemi degli italiani sono ancora gli stessi di cinquant’anni fa qualcuno ci sa dire quale sia il capo e quale la coda di questo mondo passato dalle veline alla carta carbone? Qualcuno ha un’idea un po’ originale per cercare una svolta? Ah già, ma come si dice… c’era una svolta e ora non c’è più…


    Lascia un commento