La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • “Siediti lungo la riva del fiume e aspetta, prima o poi vedrai passare il cadavere del tuo nemico”

    Pubblicato il Aprile 29th, 2009 Max 5 commenti

    Latvija, il porto a Roja
    Creative Commons License photo credit: My soul in pixel..

    di Libero

     

    5 responses to ““Siediti lungo la riva del fiume e aspetta, prima o poi vedrai passare il cadavere del tuo nemico”” Icona RSS

    • …e io li sto aspettando uno per uno egregi amici!!

    • io credo, che la vita è una ruota che gira:oggi a me domani a te, e che tutte le ocse prima o poi ritornano….bisogna solo sapere aspettare. si deve comunque continuare a fare il proprio percorso, le proprie scelte di vita senza mai stare troppo a rimuginare su quello che è stato e soprattutto sul male che ci è stato fatto. poi quando meno te lo aspetti il cadavere passa davanti ai tuoi occhi, quando tu sei libera dal suo pensiero,;quello sarà il giorno più bello della tua vita…………..

    • eppure io la interpreto come un invito alla riflessione sul “se”. Se sto sulla riva del fiume, l’unica cosa che posso vedere è la mia immagine riflessa nella corrente. Credo che questo sia il messaggio, il nostro peggior nemico è l’Io.

    • Alberto, non ci avevo mai pensato!
      E’ vero, non ci sono solo nemici esterni, ma il \se\ può essere un fortissimo avversario.

    • E da tempo che aspetto ma fin’ora, non vedo altro: che Cefali, Ratti, e Mantecane, ma cadaveri neanche la puzza.
      Aspetterò.


    Lascia un commento