La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Sicilia Futura attende un’indicazione da Dipietro per risolvere la crisi

    Pubblicato il Marzo 6th, 2017 Max Nessun commento

    da sinistra Gargaglione, Moceri e Agnello

    Anche Sicilia futura questo pomeriggio ha voluto dire la sua sull’attuale crisi dell’amministrazione Dipietro con una conferenza stampa.

    Presenti l’ex sindaco di Enna ed oggi coordinatore del partito Rino Agnello, i consiglieri comunali Paolo Gargaglione e Giuseppe La Porta, e infine Angelo Moceri. Per Agnello “malgrado la crisi i problemi della città devono essere posti in testa nell’agenda di tutti. Questa giunta ha fatto tanto lavoro ma oggi dobbiamo registrare una rottura del patto elettorale”. E quindi? “Attendiamo una indicazione dal sindaco”. I rumors dicono di un coinvolgimento formale o informale del Pd? “Noi abbiamo già riferito al sindaco di non aver alcun pregiudizio rispetto l’ingresso di altre componenti, tanto meglio se già fanno parte del centrosinistra come noi”. Il consigliere Giuseppe La Porta punta il dito contro l’eccessiva eterogeneità della coalizione che ha espresso il candidato Dipietro: “Noi l’abbiamo immediatamente intuito e ci siamo tirati fuori al primo turno. Troppa diversità alla fine ha provocato la rottura”. Punta sullo stesso tasto, l’eterogeneità, anche Angelo Moceri: “E’ stata accordata troppa enfasi all’aspetto civico rispetto l’aspetto politico che poi è venuto prepotentemente fuori. Oggi commentiamo con amarezza il fallimento di un progetto”. Riferendosi a Dipietro dice: “Dopo aver amputato una gamba della coalizione non credo che voglia fare lo stesso con l’altra, noi”. Per il futuro? “Attendiamo un cenno dal sindaco per fare le nostre valutazioni”.

    Lascia un commento