La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • “Sicilia-Ambiente può essere sottoposta ad Amministrazione straordinaria per insolvenza ma l’ATO no”

    Pubblicato il febbraio 12th, 2010 Max Nessun commento

    di Massimo Greco
    Pur essendo entrambe società per azioni a totale partecipazione pubblica, in caso di accertata insolvenza, la sorte è diversa. Sicilia-Ambiente è una s.p.a. costitita per volontà dei soci mentre la società d’ambito Enna-Euno è un s.p.a. costituita per volontà del legislatore. Entrambe sono società di diritto speciale, ma la prima ha una prevalenza privatistico-commerciale, mentra la seconda ha una netta prevalenza pubblica. Sic stantibus rebus, la prima può essere sottoposta al regime fallimentare e/o dell’amministrazione straordinaria (modello AMIA di Palermo), la secondo può solo essere commissariata dal Prefetto, che curerà per il tramite del Commissario gli eventuali stati d’insolvenza attraverso il soccorso sussidiario ed obbligatorio dei comuni soci. E’ un meccanismo perverso, ma in assenza di un diverso quadro normativo non vedo giuridicamente altre soluzioni.

    Lascia un commento