La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • “Si fa di tutto per spopolare Enna”

    Pubblicato il dicembre 19th, 2010 Max Nessun commento


    Nasonte Paolo Vincenzo
    Presidente Confcommercio Comunale Enna

    La citta’ perduta,non e’ un titolo di un film e nemmeno la scoperta di in sito archeologico,la citta perduta e’ la nostra citta’,in mano a pochi, che con fare a dir poco sconsiderato boicottano ogni misera iniziativa che in essa ricade.Mi riferisco,caro direttore alla spiacevole circostanza che ci ha visti ancora una volta ainoi protagonisti al negativo riguardo la vicenda della importante manifestazione denominata Il Natale del Pilota,tale manifestazione doveva svolgersi presso l’autodromo di pergusa, ed e’ inutile sottolineare la ricaduta positiva economica che avrebbe comportato,veniamo a conoscenza solo ora su lamentela dei nostri associati Confcommercio albergatori e ristoratori che la sopradetta dovra’ svolgersi non piu’ ad Enna ma in altro territorio.Orbene che le altre provincie siano piu’ attente a tutela del loro territorio,questo era assodato,che le altre provincie ed istituzioni siano piu’ attente a garantire buona economia nei loro territori,e passi pure,ma che dobbiamo continuamente subire queste angherie da parte di chiunque alzandosi la mattina fa la voce grossa recriminando ora questa,ed ora quella, norma o legge o presunta legge che boicotta sistematicamente ogni iniziativa ricadente sul territorio senza che l’interlocutore metta parola o buona volonta’per contrastare tali scellerate decisioni lesive nei confronti del territorio delle imprese e dei cittadini,a questo non siamo piu’ disposti.Noi siamo stufi di subire tutto questo,siamo stufi di vedere venduto a chiunque il nostro territorio,siamo stufi di vedere boicottata ogni iniziativa intrapresa,siamo stufi di una politica che non ci sostiene,e non ci aiuta a tutelare le nostre imprese e i nostri posti di lavoro.Servirebbe da parte di tutti una maggiore attenzione e determinazione atta alla tutela delle imprese che operano sul territorio, con fatica,e oggi dobbiamo anche dire con sfiducia.Riguardo la vicenda della manifestazione spostata da Pergusa mi preme sottolineare come,il divieto in realta’ previsto dal regolamento della riserva naturale riguarda l’attivita’ agonistica,e non un semplice raduno come appunto e’ Il Natale Del Pilota.Questo in risposta, a quanti, ogniuno per proprie competenze, ha impedito lo svolgimento di tale manifestazione.        

    Lascia un commento