La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Regione: un coordinamento permanente sul maltempo

    Pubblicato il gennaio 24th, 2017 Max Nessun commento

    di Paolo di Marco

    Tempestività degli interventi, mappatura delle criticità e volontà di fare squadra.

    Un coordinamento permanente e fattivo per fronteggiare gli effetti negativi del maltempo. Questo è il risultato dell’incontro tenutosi a Palermo a Palazzo d’Orleans organizzato dal presidente della Regione Rosario Crocetta. All’incontro hanno partecipato anche i rappresentanti della Protezione civile, Anas, Cas, Dipartimenti
    Infrastrutture, Territorio e Tecnico.
    Gli enti stanno seguendo attentamente l’emergenza maltempo sul territorio regionale, assicurando la loro presenza nelle aree interessate e intervenendo per risolvere i problemi critici. Per ogni segnalazione è attiva la Protezione civile. In atto è in corso la mappatura dei danni da parte dei dipartimenti interessati, finalizzata non solo ad individuare gli interventi immediati, ma anche alla dichiarazione dello stato di calamità che verrà deliberata nei prossimi giorni dalla giunta.
    Dirigenti e funzionari stanno
    anche lavorando ad una mappa per descrivere attentamente le varie criticità che richiedono interventi immediati. Il presidente Crocetta domani si recherà a mezzogiorno a Modica e alle 14 sarà a Scicli per incontrare le amministrazioni locali e le comunità colpite. Intende assicurare il sostegno del governo. “Un sostegno non solo formale dice Crocetta – ma fatto di impegni concreti e risorse immediate per riparare i danni che il maltempo ha creato”. E’ urgente l’approvazione da parte dell’Ars del piano che ha già avuto il via libera dalla giunta di governo che utilizza i fondi Poc. Sono previsti numerosi interventi destinati ai territori danneggiati da calamità naturali. Su tale piano il presidente Crocetta ha già sentito il presidente dell’Ars Ardizzione, che ha assicurato il proprio
    interessamento per l’accelerazione dell’iter.

    Lascia un commento