La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Regione. A Palermo vola in sordina l’idea di smantellare l’Azienda Foreste e l’Ispettorato di Enna?

    Pubblicato il agosto 4th, 2018 Max Nessun commento

    Paolo Di Marco

    Non è una notizia, né una indiscrezione e neppure una confidenza, semmai un chiacchiericcio che però allarma. Negli ambienti della Regione pare si stia facendo sempre più strada l’ipotesi di accorpare l’Azienda Foreste di Enna con l’omologa di Catania e l’Ispettorato Forestale ennese con gli Uffici di Caltanissetta.

    Non ci sarebbe nulla di scritto né tantomeno di ufficiale ma un chiacchiericcio persistente che si rincorre da tempo. In fin dei conti non sarebbe una gran novità, basta dire che la burocrazia statale persegue, e pure efficacemente visti tutti gli accorpamenti effettuati a favore di Caltanissetta a spese di Enna, tale linea da almeno quindici anni. Una linea talmente valida che è stata adottata anche da numerosi enti e associazioni privati, come i sindacati. Un chiacchiericcio che si è diffuso e che è arrivato in provincia. Liberamente-enna.it lo riporta così come lo ha appreso senza tirare sommate di sorta.

    Insomma Enna giorno dopo giorno continua nel perdere la sua identità scivolando, con sempre più velocità, dentro un baratro senza fondo. Una discesa che di certo non aiuta la ripresa economica del territorio anzi la penalizza con più forza. Noi, di Liberamente-enna.it speriamo, ma con tutto il cuore, che sia solo chiacchiericcio e niente più. Però l’intera provincia è scottata dai chiacchiericci che poi si sono rilevati fondatissimi e quindi anteponiamo ad ogni rassicurazione un vecchio detto romano: “A pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si azzecca”. E sempre in tema di detti scomodiamo il nostro siciliano per avanzare una proposta. Per “non saper né leggere e né scrivere” non sarebbe bene verificare fino in fondo se siamo in presenza solo di un chiacchiericcio da bar o se qualcuno a Palermo ci sta pensando seriamente anche in forma diversa? Ecco perchè Liberamente-enna.it fa appello alla deputazione regionale, Elena Pagana e Luisa Lantieri, affinchè con il loro impegno liberino il cielo ennese anche solo di una velatissima nuvola. Analogo appello lo lanciamo al commissario straordinario dell’ex Provincia Ferdinando Guarino e al sindaco di Enna Maurizio Dipietro. Ma vogliamo essere onesti fino in fondo e sottolineiamo che l’appello per quest’ultimo è più pressante essendo il sindaco del comune capoluogo con una ex Provincia che si ritrova a capo un autorevolissimo commissario che però non è né direttamente né indirettamente espressione della volontà della comunità ennese. Attendiamo con fiducia che ogni parola di questo pezzo venga smentito con dichiarazioni ufficiali provenienti da Palermo.

    Lascia un commento