La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Pd, Sicilia democratica e Ncd chiedono le dimissioni di Dipietro

    Pubblicato il marzo 10th, 2017 Max Nessun commento

    il sindaco Maurizio Dipietro

    I gruppi consiliari di Pd, Sicilia democratica e Ncd bocciano definitivamente l’esperienza civica al Comune e con essa la sindacatura di Maurizio Dipietro. Con una nota tanto stringata quanto chiara mettono in pratica la parola fine all’attuale amministrazione.

    Infatti questi tre gruppi rappresentano ben 17 consigieri che uniti ai 5 di Amare Enna ed Enna rinasce e ai 2 del M5S compongono un abbontante cartello per sfiduciare Dipietro. Per una tale iniziativa ne sono necessari 20 il cartello ne conta 24 senza contare che altri, in corso d’opera potrebbere affiancare l’iniziativa. Ma per formalizzare la mozione bisogna attendere quattro mesi e in politica un lasso di tempo così lungo può determinare tutto e il contrario di tutto. Il sindaco Dipietro è sfiduciabile dal 3 luglio prossimo. Il gruppo Pd con gli alleati di coalizione ha esaurito i passaggi interni per prendere definitivamente posizione. Ma ecco comunque la nota stampa a firma dei tre capigruppo, rispettivamente Salvatore Cappa, Paolo Gloria e Saverio Cuci: “Preso atto delle dichiarazioni del sindaco, dell’irreversibile fallimento dell’esperienza amministrativa che lo ha visto alla guida di questa città come, purtroppo, ampiamente previsto sin dall’inizio del suo mandato; nonostante gli sforzi da noi compiuti al fine di assicurare un minimo della funzionalità alla macchina amministrativa, non ci resta che chiedere al sindaco un atto di coerenza e responsabilità verso la città, dimettendosi immediatamente. Se questa richiesta non verrà recepita, non resta altro che mettere in atto tutti i procedimenti necessari al fine di restituire la parola ai cittadini”.

    Lascia un commento