La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Operazione Black Lake. La Lega: “Porteremo la gravità di quanto accaduto all’attenzione del governo nazionale”

    Pubblicato il agosto 29th, 2018 Max Nessun commento

    Savoca e Cuci

    Nota a cura dei consiglieri comunali della Lega, Saverio Cuci e Giuseppe Savoca – I due esponenti politici intervengono in riferimento all’operazione ”Black Lake”, condotta dalla Squadra Mobile di Enna, che ha accertato l’esistenza di una attività di spaccio gestita e condotta da sei immigrati ospiti del centro di accoglienza di Pergusa.

    Siamo di fronte agli effetti di un sistema di accoglienza andato avanti negli anni senza controllo – scrivono Saverio Cuci e Giuseppe Savoca – sottovalutando le conseguenti problematiche in ordine alla sicurezza e alla legalità che purtroppo hanno investito anche Enna e, quella che era, la tranquilla frazione di Pergusa. E’ l’ennesima prova del fatto che la tanto decantata accoglienza rappresenta solo un business, gli immigrati ospiti, vanno spesso, come in questo caso, ad alimentare i circuiti dell’economia illegale e della delinquenza comune. E’ tanta la rabbia nell’apprendere che per ognuna di queste persone paghiamo trentacinque euro al giorno per il mantenimento in regime alberghiero nei centri di accoglienza e poi con arroganza e disinvoltura spacciano droga vendendola anche ai minorenni. A tutto ciò arriverà a breve la risposta da parte del governo nazionale con il Decreto Sicurezza, su cui sta lavorando il Ministro degli Interni Matteo Salvini, che prevede l’annullamento della domanda di asilo e l’espulsione per chi delinque, perché oggi la legge, eccetto che in alcuni casi, consente a delinquenti stranieri di continuare a chiedere e ricevere protezione a spese degli italiani. Vadano pure a fare i delinquenti nei loro paesi d’origine serve tolleranza zero, meno accoglienza e più espulsioni.

    Alla luce di quanto accaduto, ai buonisti locali, che lo scorso mese di luglio definirono come un caso isolato la denuncia a carico di un immigrato nigeriano fermato nei pressi del cimitero per spaccio di droga, non resta che ricredersi, lo stesso vale per i fenomeni dell’accattonaggio molesto e dei parcheggiatori abusivi, tutte problematiche esistenti nel nostro territorio già sollevate e affrontate dal gruppo consiliare della Lega. Porteremo la gravità di quanto accaduto nel nostro territorio – continuano i consiglieri – all’attenzione del Sottosegretario all’Interno nonché commissario della Lega in Sicilia Sen. Stefano Candiani. Un grande ringraziamento – concludono Cuci e Savoca – alla Squadra Mobile di Enna per l’operazione condotta e a tutte le forze dell’ordine per il prezioso lavoro di presidio del territorio che svolgono quotidianamente”.

    Lascia un commento