La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • L’Università Kore di Enna appartiene al popolo

    Pubblicato il Marzo 25th, 2011 Max 2 commenti
    di Libero
     
    qui quanto osservato dal Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario, con particolare riferimento all’assetto istituzionale, nel contesto della verifica dei risultati conseguiti dall’Università Kore di Enna al termine del primo quinquennio di attività (marzo 2011):
     
    L’Università Kore di Enna appartiene alla categoria delle università non statali legalmente riconosciute. L’impegno a mantenerne lo status di ateneo non statale è stato formalmente assunto dalla Fondazione Kore, il soggetto che l’ha promossa e ne garantisce il sistema di governance, con una dichiarazione scritta del 6 agosto 2004 richiesta quale condizione dal Ministro per l’inserimento dell’Ateneo nella programmazione triennale 2004-2006. La Fondazione Kore è un soggetto dotato di personalità giuridica propria, ha un proprio fondo di dotazione finanziario e immobiliare e non ha rapporti di dipendenza con gli enti locali o con enti pubblici. Anche se la proprietà dell’Università è della Fondazione, i suoi amministratori, in quanto tali, non hanno diritti di proprietà sull’Ateneo, ma soltanto l’obbligo di tutelarne l’autonomia. Lo statuto della Fondazione prevede, infatti, che, in caso i scioglimento, i beni devono essere trasferiti ad altre fondazioni con analoghe finalità. Il particolare impianto istituzionale che regge l’Università di Enna assicura quella che può definirsi la proprietà popolare dell’Ateneo: di fatto nessuno ne dispone, e tuttavia si tratta di un bene di tutti, garantito dall’autorevolezza degli amministratori, i quali formano una sorta di “consiglio di saggi” riconosciuti dal territorio. –
     
     
     
     
     

     


    La Fondazione Kore interviene sull’Università soltanto una volta ogni tre anni, all’atto del rinnovo degli organi di governo, quando designa la metà più uno dei membri del Consiglio di amministrazione. Per il resto non ha alcun potere di ingerenza e non è prevista, nello statuto dell’Ateneo, la possibilità di revoca, nel corso del mandato triennale, di alcuna delle designazioni effettuate. Il Consiglio che governa l’Università di Enna è costituito per la maggior parte da soggetti esterni all’Ateneo: su 21 membri, soltanto il rettore, i 3 rappresentanti del personale docente e il rappresentante degli studenti provengono dall’interno delle strutture universitarie. Tutti gli altri componenti sono designati dai responsabili dei diversi livelli istituzionali (Ministro, Presidente della Regione, Presidente della Provincia, Sindaco di Enna) e, come si è detto, dalla Fondazione Kore. Si segnala che le sedute del Consiglio dell’Università Kore, sono pubbliche. Inoltre, per statuto, l’avviso di convocazione è recapitato ai membri del Nucleo di valutazione e del Collegio dei revisori dei conti, anch’essi a totale composizione esterna”.

     

    2 responses to “L’Università Kore di Enna appartiene al popolo” Icona RSS

    • Antonio Insinga

      Un ottima Università che comincia a far gola ai poteri forti. Osteggiata dalle grandi di Catania e Palermo si distingue per gli ottimi insegnanti ed i servizi messi a disposizione degli studenti ogni anno sempre più numerosi. Un bene della collettività che deve essere sostenuto da tutti i Cittadini in special modo della Provincia di Enna ma non solo.

    • Ottima università, che dovrebbe essere presa come esempio, del resto l’autonomia ne permette il distacco da quelle statali, che sono la rovina dell’italia, a cominciare con le facoltà di Palermo.
      Complimenti alla fondazione…una casta di tutto rispetto…


    Lascia un commento