La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Lega: “Da tempo chiediamo ad Enna più attenzione sul verde e pubblica illuminazione”

    Pubblicato il ottobre 10th, 2018 Max Nessun commento

    Nota a cura della Lega di Enna – Fa rabbia vedere i cittadini affidarsi alla stampa per denunciare il degrado e sollecitare l’esecuzione di interventi, da tempo segnalati, sul verde pubblico e sulla pubblica illuminazione.

    Commentano cosi i consiglieri comunali della Lega, Saverio Cuci e Giuseppe Savoca, l’appello dei residenti di Viale delle Olimpiadi partito da un quotidiano locale e rivolto all’amministrazione Dipietro. Da tempo sosteniamo che il servizio di manutenzione del verde pubblico in città va rivisto, l’attuale programmazione non garantisce il giusto e costante livello di decoro della Città, sono tante le aree in stato di degrado, sono tante e condivisibili le lamentele dei cittadini. Nel sentire poi l’assessore Giovanni Contino rispondere ai residenti che si è all’impegno di spesa, dopo due anni dalla segnalazione, giunge la chiara conferma che c’è qualcosa che non va. I cittadini non possono attendere più di due anni per vedere eseguito un intervento di potatura degli alberi a tutela della pubblica incolumità o di riparazione dell’impianto di pubblica illuminazione . La Lega, ricordano Cuci e Savoca, in sede di approvazione di bilancio presentò un emendamento per destinare maggiori risorse alle manutenzioni, salvo poi essere bocciato dalla maggioranza a sostegno dell’amministrazione con la motivazione che nel bilancio c’erano già risorse a sufficienza per fare tutti gli interventi, peccato però che alle parole non siano seguiti i fatti.
    Nell’ambito delle manutenzioni rientra ad esempio la pulizia delle caditoie stradali, le piogge arrivano puntualmente ma l’amministrazione si fa trovare impreparata, già si sono verificati diversi allagamenti stradali in occasione delle ultime piogge. Continueremo – concludono i due consiglieri leghisti – a seguire la problematica di viale delle Olimpiadi cosi come tutte le istanze che giungono dai cittadini non escludendo la presentazione di un apposito atto ispettivo in consiglio comunale.

    Lascia un commento