La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Le scuole Santa Chiara, Federico II e Alighieri in campo per la Settimana federiciana ennese 

    Pubblicato il maggio 5th, 2017 Max Nessun commento

    Una scuola primaria e due istituti superiori della città di Enna sono scesi in campo per arricchire e sostenere la Settimana federiciana ennese ormai ai nastri di partenza. 

    Oltre alle decine di scuole dell’Ennese che partecipano con progetti artistici e creativi al premio “Edoardo Fontanazza” e alla Festa dell’Europa (in programma il 9 maggio mattina al teatro Garibaldi), la scuola primaria dell’istituto comprensivo Santa Chiara, l’istituto superiore “Federico II” e il liceo Dante Alighieri hanno attivato una fattiva collaborazione con la Casa d’Europa, l’associazione culturale presieduta da Cettina Rosso che ha ideato e organizzato l’intera manifestazione giunta alla sua undicesima edizione e che si svolgerà dall’8 al 14 maggio. Nel dettaglio, saranno dodici bambini della scuola primaria dell’istituto comprensivo Santa Chiara a essere coinvolti nel rito dell’investitura medievale con la spada all’interno del corteo storico di domenica 14. I piccoli partecipanti vestiranno gli abiti storici. A sostenerli in questa iniziativa, la dirigente scolastica Maria Concetta Messina. Con il professionale “Federico II” è stato invece stipulato un protocollo d’intesa grazie al quale la scuola si è resa disponibile ad aprire le porte della succursale di viale Diaz (ex caserma dei vigili del fuoco) per la distribuzione degli abiti storici di proprietà del Servizio turistico regionale e dati in comodato d’uso ai cittadini ennesi che faranno da figuranti nelle diverse rievocazioni storiche medievali della Settimana federiciana. La distribuzione, curata dalla Procolo Proserpina presieduta da Gioia Pugliese e supervisionata dal coordinatore del corteo storico Gaetano Libertino, andrà avanti ancora per tutta la giornata di oggi. Alcuni studenti del settore moda, inoltre, sono stati coinvolti come figuranti nel corteo storico di domenica 14 e sfileranno in tenuta duecentesca. Sarà ancora un gruppo di studentesse del servizio accoglienza del settore alberghiero della scuola a curare l’accoglienza del pubblico in alcuni degli eventi in calendario. Il nostro istituto è recettivo agli stimoli culturali che arrivano dalla città – ha commentato Giuseppina Gugliotta, dirigente scolastica del “Federico II” – abbiamo subito accettato la proposta di Cettina Rosso perché riteniamo che gli eventi della Settimana federiciana siano altamente formativi per i nostri studenti”. Una nuova collaborazione è stata poi attivata dalla Casa d’Europa con il liceo Dante Alighieri. Entrando nei particolari, le studentesse della classe seconda A di Scienze umane hanno costituito una squadra tutta al femminile che andrà a incrementare il team del quartiere Fundrisi in lizza con gli altri sette quartieri storici della città per la conquista del Palio federiciano. Alcuni studenti di Scienze Umane, ancora, cureranno sonetti e ballate di Federico II, mentre venti allievi, rappresentanti di tutte le classi delliceo musicale ennese si esibiranno in ritmi, canti e melodie medievali all’interno delle rievocazioni storiche e del corteo federiciano, con canti, chitarre, flauti e percussioni. I ragazzi, guidati dall’intero corpo docente del liceo musicale, per queste particolari attività sono coordinati dai professori Luigi Botte, Irene Failla e Donatella Cerlito. La nostra è una scuola aperta al territorio e che risponde sempre positivamente alle richieste di collaborazione di associazioni culturali valide – spiega Marinella Adamo, preside del Colajanni – la Settimana federiciana, poi, è una grande sfida che ci spinge a mettere in campo tante energie, sia dal punto di vista storico-culturale che musicale”. La dirigente scolastica ha anche aggiunto che la sua scuola ha inserito gli eventi federiciani nel progetto di alternanza scuola-lavoro che spinge gli studenti a mettere in gioco le proprie competenze al di fuori dalle aule scolastiche.Info su www.casadeuropaenna.it e www.ilcampanileenna.it

    Lascia un commento