La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • LAURENT – PERRIER , MAISON DE CHAMPAGNE

    Pubblicato il giugno 27th, 2009 Max Nessun commento

    di Tommaso Scavuzzo
    L’Associazione ONAV – Sezione di Enna ti ricorda che il prossimo 29/06/2009 (lunedì) alle h. 20.00 sarà proposto un incontro sul tema: LAURENT – PERRIER , MAISON DE CHAMPAGNE LAURENT – PERRIER ,   MAISON  DE  CHAPAGNE , PRESENTA I SUOI VINI A ENNA. FONDATA NEL 1812, LA LAURENT-PERRIER E’ LA QUINTA PIU’ GRANDE  MAISON DE CHAMPAGNE. ED E’ STRANO , VISTA LA SUA IMPORTANZA, CHE LA SEDE NON SI TROVI IN UNA DELLE CAPITALI DI QUESTA REGIONE VINICOLA, REIMS E EPERNAY, MA NEL PICCOLO PAESE DI TOUR-SUR-MARNE. L’AZIENDA E’ MOLTO ANTICA, MA LA SUA RINASCITA E’ RELATIVAMENTE RECENTE E SI DEVE ALLA DINAMICA FIGURA DI BERNARD DE NONANCOURT. LA MAISON FU CREATA DA ALFHONSE PIERLOT, IMBOTTIGLIATORE DI CHIGNY-LES-ROSES. IL SUO CHEF DE CAVE E CONSIGLIERE COMMERCIALE ERA EUGENE LAURENT, UN VIGNERON DI TERZA GENERAZIONE, CHE ALLA MORTE DI ALFHONSE SI MISE ALLA GUIDA DELL’AZIENDA INSIEME ALLA MOGLIE MATHILDE-EMILE-PERRIER. ALLA MORTE DI EUGENE NEL 1887 MATHILDE PRESE LE REDINI DELL’AZIENDA E CAMBIO’ IL NOME DELLA MAISON IN LAURENT-PERRIER & CIE.  SOTTO LA GUIDA DI MATHILDE I COMMERCI CON L’INGHILTERRA FURONO PARTICOLARMENTE FIORENTI, TANTO CHE NEL 1914 LA MAISON PRODUSSE 50.000 CASSE DI CHAMPAGNE , UN VERO E PROPRIO RECORD PER LA REGIONE.  ALLA MORTE DI MATHILDE, AVVENUTA NEL 1925, LA MAISON SUBI’ UN FORTE DECLINO DOVUTO ALLA CRISI ECONOMICA CHE SEGUI’ LA PRIMA GUERRA MONDIALE. NEL 1938 VENNE MESSA IN LIQUIDAZIONE E UN’ALTRA VEDOVA ASSUNSE IL COMANDO DELL’AZIENDA : MARIE-LOUISE LANSON DE NONANCOURT, SORELLA DI VICTOR E HENRI LANSON. SOSTENERE L’AZIENDA NEL PERIODO DELLA GUERRA NON FU FACILE. DOPO LA SCOMPARSA DI MARIE-LOUISE E DI SUO FIGLIO MAURICE SUBENTRO’  ALLA GUIDA DELL’AZIENDA BERNARD DE NONANCOURT, FRATELLO MINORE DI MAURICE. CON BERNARD LA MAISON  RIUSCI’ A TORNARE AGLI ANTICHI  SPLENDORI. IL DINAMISMO DI BERNARD LO HA PORTATO A FONDARE UNA HOLDING CHE RAGGRUPPA MOLTI NOMI FRA LE AZIENDE VINICOLE FRANCESI ED ESTERE.

    NEL 1950 LA LAURENT – PERRIER FU UNA DELLE PRIME MAISON A UTILIZZARE DELLE VASCHE IN ACCIAIO INOX CHE PERMETTONO DI CONTROLLARE MEGLIO LA TEMPERATURA DURANTE LA PRIMA FERMENTAZIONE. IN QUESTE VASCHE LA TEMPERATURA PUO’ ESSERE FACILMENTE TENUTA BASSA IN MODO DA AGEVOLARE L’ESTRAZIONE AROMATICA DALLE UVE. NEL 1980 E’ LA PRIMA AZIENDA A REINTRODURRE LA NOZIONE DI CHAMPAGNE BRUT NATURE, OVVERO UN VINO AL QUALE, DOPO LA SBOCCATURA , NON SI AGGIUNGE IL DOSAGE. NACQUE COSI’ LO CHAMPAGNE LAURENT-PERRIER ULTRA BRUT, PAS DOSE’, PRODOTTO  SOLTANTO NELLE ANNATE CHE FORNISCONO UVE DI GRANDE MATURITA’, CON ALTO TENORE ZUCCHERINO E BASSA ACIDITA’. LA FERMENTAZIONE IN BOTTIGLIA (RIFERMENTAZIONE) DURA ALMENO 4 ANNI. IL RESPONSABILE MARKETING DELLA LAURENT-PERRIER ,CI GUIDERA’ IN UNA AFFISCINANTE DEGUSTAZIONE TECNICA. 

    Luogo dell’evento: RISTORANTE NOVANTAQUATTROCENTO, ENNA ALTA, CENTRO STORICO, PIAZZA VITTORIO EMANUELE. 
    Il contributo di partecipazione è fissato in € 25 per i soci, € 30 per i non soci. L’evento è aperto a tutti.
    Il numero di partecipanti è fissato in un minimo di 20 e un massimo di 50.
    GLI CHAMPAGNE IN DEGUSTAZIONE:
    CHAMPAGNE  BRUT L-P: IN QUESTO VINO LO CHARDONNAY E’ DOMINANTE, UNA PROPORZIONE PARTICOLARMENTE ALTA CHE RAPPRESENTA CIRCA IL DOPPIO DELLA MEDIA DELLA DENOMINAZIONE. PIU’ DI 55 CRUS  PARTECIPANO ALLA SUA COMPOSIZIONE, MENTRE  TRA IL 10 E 20 % DEI VINI UTILIZZATI PROVENGONO DA  RISERVA. L’AFFINAMENTO IN BOTTIGLIA E’ DI 3 ANNI. L’EQUILIBRIO E LA FRESCHEZZA NATURALI DEL VINO CONSENTONO UN DOSAGGIO RIDOTTO. CEPAGES : CHARDONNAY, PINOT NERO , PINOT MEUNIER.
    CHAMPAGNE BRUT MILLESIME’ 1999: DOPO LE IMPORTANTI GELATE DI NOVEMBRE -14°, L’INVERNO SI PRESENTA CON PIOGGIA, NEVE , FREDDO, GRIGIORE MA ANCHE –


    TEPORE E SOLE. LA PRIMAVERA UN POCO CONTRASTATA E CAOTICA (NEVICA IL 14 APRILE, FA CALDO DAL 25 AL 30 APRILE) FINISCE CON UNA BELLA FIORITURA. A FINE AGOSTO, UN VENDEMMIA ECCELLENTE, MA SOPRAGGIUNGONO LE PIOGGE. MALGRATO QUESTE CONDIZIONI METEREOLOGICHE DIFFICILI, LA RACCOLTA E’ CARATTERIZZATA DA GRAPPOLI PESANTI, SANI E ABBONDANTI. CEPAGES: CHARDONNAY , PINOT NERO. CRUS, DELLA  MONTAGNE DE REIMS: BOUZY, VERZY, VERZENAY; DELLA COTE DES BLANCS, MESNIL , CRAMANT, OGER, CHOUILLY.
    CHAMPAGNE COUVEE ROSE’ BRUT: UNA RIGOROSA SELEZIONE DELLE UVE E UNA PERFETTA PADRONANZA DELLA FASE DI MACERAZIONE CONSENTONO DI ESTRARRE IL COLORE E DI RILEVARE TUTTA LA RICCHEZZA AROMATICA DEL PINOT NERO. RISPETTO ALLA MAGGIOR PARTE DEGLI ALTRI CHAMPAGNE ROSE’ , LA SUA BASE E’ OTTENUTA MEDIANTE UN PROCESSO CHIAMATO SAIGNEE E NON ATTRAVERSO L’ASSEMBLAGGIO DI VINI ROSSI E VINI BIANCHI.  RIPOSA NELLE CANTINE SECOLARI DI LAURENT- PERRIER A TOURS-SUR-MARNE 4 ANNI, MA LA DURATA PUO’ VARIARE PER FARE ESPRIMERE AL MEGLIO I PIU’ FRESCHI AROMI DI FRUTTI ROSSI, ED E’ COSI’ CHE COUVEE ROSE BRUT RAPPRESENTA UNA PERFETTA MISE EN BOUCHE. 10 CRUS DIVERSI TRA AMBONNAY, BOUZY, LOUVOIS E TOURS – SUR- MARNE.
    CHAMPAGNE GRAND SIECLE: PER LA COUVEE DI PRESTIGIO DI LAURENT – PERRIER , BERNARD DE NONANCOURT HA AVUTO L’IDEA DI ASSOCIARE DUE  NOZIONI DEL KNOW-HOW TRADIZIONALE DELLA CHAMPAGNE: L’ASSEMBLAGGIO DI CRUS E DI ANNATE. COMPOSTO DA PINOT NERO E DA CHARDONNAY , GRAND SIECLE E’ REALIZZATO CON CIRCA DODICI DEI PIU’ PRESTIGIOSI CRUS, TUTTI CLASSIFICATI 100% NELLA SCALA DEI CRUS, TRA CUI AMBONNAY, VERZENAY, MAILLY, AVIZE, CRAMANT , CHOUILLY, E LE MESNIL SUR OGER. ALL’INTERNO DI QUESTI GRANDS CRUS, SONO SELEZIONATE SOLO LE MIGLIORI LOCALITA’, NONCHE’ I MIGLIORI SUCCHI ESTRATTI DAL TORCHIO. IL VINO GODE DI CIRCA 5 ANNI DI AFFINAMENTO SUI LIEVITI. LA SUA VESTE BRILLANTE, DI UN GIALLO LUMINOSO, ED I SUOI AROMI SOTTILI DI MIELE, NOCCIOLA, MANDORLE ABBRUSTOLITE E BRIOCHE NE FANNO UN VINO PERFETTO.
    Ti ricordo che le prenotazioni devono essere inviate cliccando sul pulsante giallo a inizio pagina (se visualizzato) o per mail alla casella enna@onav.it. Se sei socio ONAV, per cortesia ricordati di portare i bicchieri.

    Lascia un commento