La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • L’Asp rinvia la riunione di contrattazione. Preoccupazione dei sindacati

    Pubblicato il agosto 6th, 2017 Max Nessun commento

    L’ospedale di Enna

    Le segreterie provinciali Fp Cgil, Uil Fpl e FSI USAE apprendono con stupore e preoccupazione la decisione della Direzione ASP di Enna di rinviare a data da destinarsi la riunione di contrattazione del 4/8/2017.

    Dopo diversi incontri, a seguito della firma del Contratto integrativo, si era raggiunta l’intesa sulla convocazione del tavolo per affrontare con immediatezza le problematiche relative all’approvazione dei progetti obiettivo per l’anno 2017, siamo già abbondantemente nel secondo semestre dell’anno, e dei regolamenti per le Posizioni organizzative e i Coordinamenti. La Direzione Amministrativa sfuggendo alle proprie responsabilità dispone l’ennesimo immotivato e inspiegabile rinvio.  Fp Cgil, Uil Fpl e FSI USAE non sono disponibili a tollerare ulteriori ritardi, non accettano i comodi di nessuno, il rinvio sine die ingiustificato è un ostacolo all’approvazione dei Progetti Obiettivo, (in discussione tra l’altro l’approvazione del progetto obiettivo per la copertura, nel periodo estivo, dei turni di servizio del personale infermieristico e ausiliario di tutti i presidi ospedalieri ennesi (Umberto I Enna, Chiello Piazza Armerina, Basilotta Nicosia e Branciforti Leonforte), vanifica l’applicazione per l’anno in corso delle Posizioni organizzative e dei Coordinamenti con grave nocumento nell’erogazione del servizio ai cittadini utenti. Quando bisogna dare attuazione agli impegni assunti al tavolo registriamo puntualmente ritardi e ripensamenti negativi per il personale dell’ASP di Enna che compromettono le legittime aspettative dei dipendenti. Chiediamo alla Direzione Generale di accantonare atteggiamenti dilatori e riprendere il confronto in tempi brevi. Le organizzazioni sindacali Fp Cgil, Uil Fpl e FSI USAE hanno diffidato la Direzione generale a riconvocare con immediatezza la delegazione trattante con lo stesso ordine del giorno e si riservano di intraprendere le azioni che riterranno opportune a tutela dei diritti dei lavoratori e dei cittadini utenti.

    Lascia un commento