La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • L’approvazione della finanziaria regionale comporta una rivalutazione dell’Istituto per l’efficienza energetica deliberato dalla Provincia di Enna

    Pubblicato il Maggio 4th, 2011 Max Nessun commento

    di Massimo Greco
    Il DDL recentemente approvato dall’Assemblea Regionale Siciliana, tra le altre disposizioni normative, all’art. 4 così recita: “In armonia con le disposizioni di cui all’articolo 3, commi 27, 28, 29 e seguenti della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e successive modifiche ed integrazioni, gli enti locali e le province regionali sono tenuti ad applicare le medesime disposizioni anche in riferimento alle partecipazioni in società, fondazioni, enti, istituzioni ed organismi comunque denominati. Dalla applicazione del presente comma sono escluse le partecipazioni obbligatorie per legge e che fanno riferimento a servizi istituzionali“. L’inserimento delle fondazioni tra gli organismi per i quali gli enti locali dovranno formalmente deliberare il relativo mantenimento delle rispettive quote societarie comporta per la Provincia di Enna una rivisitazione immediata dei presupposti che hanno legittimato la costituzione della fondazione di partecipazione per l’I.T.S. “Efficienza energetica”. Tale fondazione infatti, pur necessaria per ottemperare alle previsioni ministeriali a seguito dell’avvenuto finanziamento del citato Istituto Tecnico Superiore, non è annoverabile tra gli organismi la cui partecipazione risulta obbligatoria in forza di una legge (modello ATO). Pertanto, il Consiglio Provinciale sarà chiamato quanto prima a deliberare sull’argomento come già fatto per le partecipate CESIS, MULTISERVIZI, GAL, APEA e SICILIAMBIENTE.

    Lascia un commento