La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • L’annunciato commissariamento delle Province non coinvolge quelle siciliane

    Pubblicato il dicembre 17th, 2012 Max Nessun commento

    di Massimo Greco

    L’emendamento dei Deputati relatori Legnini (PD) e Tancredi (PDL) presentato alla Camera nei giorni scorsi al disegno di legge “stabilità”  che, nel congelare per un anno il processo di riordino delle Province,  stoppa per tutto il 2013 il rinnovo elettorale degli organi di governo anche nel caso di scioglimento fisiologico o decadenza anticipata, non opera nelle Regioni a Statuto Speciale, notoriamente dotate di autonomia ordinamentale in materia di enti locali. Pertanto, salva l’ipotesi, per la verità assai remota, che la nuova Assemblea Regionale Siciliana sia nella condizioni di decidere nei prossimi giorni le sorti dei propri enti intermedi denominati dalla L.r. n. 9/86 Province Regionali, i siciliani saranno chiamati la prossima primavera al voto per il rinnovo degli organi di governo delle nove Province siciliane.

    Lascia un commento