La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • La vista può volare via: previeni il Glaucoma

    Pubblicato il marzo 16th, 2017 Max Nessun commento

    Dal 12 al 18 marzo anche quest’anno la Uici, Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, propone in Italia la “Settimana Mondiale del Glaucoma” con gazebo informativi e check-up oculistici gratuiti in 90 città.

    Tutte le iniziative nascono in collaborazione con l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità-IAPB Italia onlus. L’Uici di Enna quindi ha organizzato per domani, venerdì 17 marzo una iniziativa per l’intera giornata a Pietraperzia. Ecco il programma: dalle 8,30 alle 13,30 in piazza Vittorio Emanuele visite oculistiche di screening gratuite in favore di tutti i cittadini, tramite l’Unità Mobile Oftalmica, camper attrezzato ad ambulatorio oculistico. Nello stesso lasso di tempo e sempre in piazza Vittorio Emanuele distribuzione di materiale informativo, opuscoli illustrativi appositamente predisposti dall’Iapb sulla prevenzione del glaucoma. Nel pomeriggio dalle 15,30 alle 17,30, salone della Società Operaia Regina Margherita situato sempre in piazza Vittorio Emanuele, incontro con l’oculista Marta Potenza sul tema “Glaucoma: se lo conosci lo eviti!”. Dell’iniziativa ne danno notizia il presidente Uici Onlus Enna Santino Di Gregorio e il presidente Iapb Italia Onlus Giuseppe Castronovo: “È essenziale difendere la vista dal glaucoma altrimenti si può diventare ciechi o ipovedenti perché il campo visivo si restringe a causa di questa malattia. Una pressione oculare elevata è una minaccia per gli occhi. Però i danni che provoca sono evitabili, nella maggior parte dei casi, grazie a una diagnosi precoce”.

    Che cos’è il glaucoma. È una malattia che colpisce il nervo ottico. Nella maggior parte dei casi è dovuta a un aumento della pressione interna dell’occhio che causa, nel tempo, danni permanenti alla vista che sono accompagnati da: riduzione del campo visivo (si restringe lo spazio che l’occhio riesce a percepire senza muovere la testa); alterazioni della papilla ottica (è detta anche testa del nervo ottico ed è visibile all’esame del fondo oculare).

    Una semplice visita oculistica è sufficiente a diagnosticare un glaucoma in fase iniziale o ancora non grave. È necessario, pertanto, sottoporsi con regolarità a controlli oculistici, specialmente in presenza di fattori di rischio quali: età, la frequenza del glaucoma, pur non essendo una malattia esclusiva dell’anziano, aumenta progressivamente con l’avanzare dell’età. È buona norma, per chi ha più di 40 anni, sottoporsi a un controllo oculistico che comprenda la misurazione della pressione oculare. Un momento ideale è rappresentato dall’insorgenza della presbiopia (visione sfocata da vicino). Più che consultare un ottico sarebbe importante approfittare di una visita oftalmologica completa; precedenti familiari: tutti coloro con un familiare affetto da glaucoma devono sottoporsi a frequenti controlli, in quanto questa malattia oculare presenta forti caratteri di ereditarietà (fattori genetici).

    I numeri del “ladro della vista”. Il glaucoma è una malattia molto frequente. Secondo l’OMS nel mondo ne sono affette circa 55 milioni di persone e 25 milioni circa sono quelle che hanno perso la vista del tutto o in parte. Solo in Italia i glaucomatosi sono circa un milione, ma una persona su due non sa di esserne affetta.

    La IAPB Italia onlus, l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-Sezione italiana è un ente senza fini di lucro deputato per legge (L. 284/97), nel nostro Paese, a promuovere la prevenzione delle malattie oculari che possono causare la perdita della vista e si occupa anche di riabilitazione visiva degli ipovedenti (attraverso il suo Polo Nazionale). L’esistenza della IAPB Italia onlus trova principalmente legittimazione nel fatto che, da un lato, la disabilità visiva è un problema diffuso in tutto il mondo e, dall’altro, la cultura della prevenzione e della riabilitazione visiva è ancora inadeguata.

    Lascia un commento