La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • “La scala mobile è morta e sepolta!”

    Pubblicato il ottobre 1st, 2009 Max 7 commenti

    di Libero

     

    7 responses to ““La scala mobile è morta e sepolta!”” Icona RSS

    • Ok, ma adesso le spese fin qui sostenute da Provincia e Comune chi le paga?
      E la perdita di chances delle 12 ditte ammesse all’appalto concorso chi la paga?
      Io un idea ce l’ho…

    • …………..e io paaaaago!

    • L’AMBIENTE RESPIRA !! LE PENDICI DI ENNA RESPIRANO!! NOI RESPIRIAMO!!

    • Se fosse vero, sarebbe una “fantastifichissima notizia” !! Urrhha!!

    • La buona novella parla di riunioni straooordinarie, addirittura Consigli straooordinari avvenuti sabato per parlare del parco e non solo. E noi che pensavamo che i nostri politici non facessero un emerito c…o! Siamo gente di poca e mala fede a quanto pare perché mentre noi sabato scorso oziavamo, mangiavamo, bevevamo, gitavamo, insomma ci riposavamo, la nostra instancabile classe politica dirigente, alle ore 9 addirittura, parlava di parco tematico di Regalbuto e scala mobile di Enna: il presidente della Provincia, Giuseppe Monaco, ha invitato a partecipare alla seduta straordinaria tutti i sindaci del territorio al fine – si leggeva nella lettere di invito- di valutare insieme le azioni di forza da intraprendere per salvaguardare i finanziamenti che ANDREBBERO ASSEGNATI AD ALTRE PROVINCE(CARO TONY)

      “Occorre creare un fronte politico unitario – dichiara Monaco – che dia garanzia e certezze alla realizzazione di queste importanti opere che siamo certi possano incidere sullo sviluppo economico ed occupazionale dell’intero territorio. I rappresentanti istituzionali e la classe politica non possono non opporsi agli attacchi, oramai non più velati, sferzati da certe lobbies siciliane che mirano ad accaparrarsi i finanziamenti già destinati al nostro territorio. Non possiamo accettare l’ennesimo tentativo di saccheggio a favore delle realtà metropolitane che continuano a fare sempre la parte del leone”

      TUTTO CIO’ E QUELLO CHE STA AVVENENDO
      SE PER TE VA BENE ALLORA PROMOVIAMO UN REFERENDUM IN MODO DA ACCORPARCI A QUALCHE ALTRA PROVINCIA E AL SI FINISCE CON IL PIANGERCI ADDOSSO QUANDO LE COSE NON VANNO BENE E L’ECONOMIA E ALLO SFACELO.

    • BELLISSIMA NOTIZIA … SPERIAMO SIA VERA !!!

    • Caro Gigi

      Sono convinto, che tu ricordi perfettamente quel detto che recita: ” Chi troppo vuole, nulla stringe !” Per te è corretto tifare per le scale mobili ad Enna o per i trenta milioni di euro per realizzarle? Perché sono due cose estremamente diverse: o sbaglio! Finora, tutti hanno tifato per i trenta milioni. Anche i trenta milioni hanno capito che non erano destinati per opere nobili; e cosa hanno fatto ? Sono scappati via, verso lidi più sicuri e meritevoli. Non realizzeremo nulla. Perchè non lo meritiamo… Semplice !!
      Facciamo ridere con questi progetti fantascientifici. Spero che questo denaro venga destinato ad opere più serie; anche, se ad altre provincie: anzichè, che per la scala mobile di Enna.


    Lascia un commento