La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • La procedura adottata dal Sindaco di Assoro sulla discarica è inopportuna ma legittima

    Pubblicato il ottobre 12th, 2010 Max Nessun commento

    di Massimo Greco
    L’art. 208, comma 6, del D.Lgs n. 152/2006 disciplina l’autorizzazione unica per i nuovi impianti di smaltimento e di recupero dei rifiuti, prevedendo espressamente che l’approvazione del progetto “sostituisce ad ogni effetto visti, pareri, autorizzazioni e concessioni di organi regionali, provinciali e comunali, costituisce, ove occorra, variante allo strumento urbanistico e comporta la dichiarazione di pubblica utilità, urgenza ed indifferibilità dei lavori“. Sicchè, come evidenziato da specifica giurisprudenza, “l’effetto di variante al PRG deriva dalla stessa approvazione del progetto, con conseguente insussistenza dell’illegittimità lamentata dalla ricorrente” (Tar Piemonte, sez. II°, sent. n. 1217 del 26/05/2008). Pertanto, al Sindaco di Assoro può essere contestata solo l’opportunità della procedura adottata sotto il profilo della mancata informazione e partecipazione del consiglio comunale quale organo esponenziale degli interessi generali della comunità assorina, ma non anche la legittimità del procedimento amministrativo sotteso all’approvazione del progetto in questione.

    Lascia un commento