La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • La mission dell’Università Kore tra cambiamento e responsabilità sociale

    Pubblicato il Marzo 15th, 2012 Max 2 commenti

    un caffè col Presidente del Consiglio Provinciale Massimo Greco sull’Università Kore

    L’inaugurazione dell’anno accademico della Libera Università Kore di Enna è un evento importante che merita di essere sottolineato non solo per l’annuale valenza formativa e didattica sottesa alla programmazione dei nuovi corsi di laurea, ma soprattutto per il messaggio che Istituzioni, Imprese, forze sociali e società civile si aspettano. Infatti la mission della Libera Università Kore è ben più estesa di quella che ai più appare confinata nella tradizionale formazione universitaria dei cittadini.

    In tempi di crisi qual’è l’investimento più sicuro per un giovane?

    Oggi, a ragion veduta, l’unico investimento economico sicuro per le famiglie, che non risente della drammatica crisi finanziaria che ha investito tutto l’Occidente, ed il nostro Paese in particolare, è il cosiddetto “capitale umano”. Investire in capitale umano significa mettere a reddito i saperi, le conoscenze, le informazioni e la cultura necessaria a dotare le nuove generazioni che sapranno e vorranno accettare la sfida del “cambiamento”.

    In nessun manuale troveremo le soluzioni per reagire alle, ormai quotidiane, trasformazioni sociali ed economiche, ma l’acquisizione della necessaria consapevolezza ci obbliga a guardare il futuro secondo modelli di riferimento basati sulla cultura. Non è una caso che la strategia di Lisbona del2010 hatracciato per tutti i paesi dell’Unione Europea l’ambizioso traguardo di raggiungere entro l’anno corrente 2012 un adeguato e competitivo livello di “conoscenza”. E poiché obiettivi di siffatta portata possono essere perseguiti solo attraverso idonei strumenti pubblici e privati, l’Università non può che rappresentare “la punta più avanzata” di una strategia a ciò finalizzata.

    Qual’ è il ruolo dell’Università Kore in questo scenario?

    All’Università Kore non viene chiesto solo di investire sull’aumento generico e indifferenziato del capitale umano ma anche e soprattutto sul “capitale sociale”. E’ in tale contesto che la Libera UniversitàKore di Enna caratterizza la faccia responsabile, ma ancora sommersa,  della sua mission. Allorquando infatti ad una Istituzione pubblica viene richiesto di lavorare sul capitale sociale è alla comunità e al territorio di riferimento che si sta pensando. Infatti il capitale sociale di un territorio non è altro che la diffusione di valori e atteggiamenti culturali quali la fiducia diffusa, il senso civico, il rispetto per le Istituzioni, la moralità generalizzata. Il capitale sociale, inteso in questo senso, facilita la convivenza all’interno della comunità di riferimento, agevola le transazioni in un’economia di mercato o all’interno di organizzazioni complesse e induce una partecipazione politica attiva e indirizzata al benessere collettivo anziché agli interessi di parte.              

    E’ evidente che per passare da un sistema sociale ed economico come quello che in cui si trova il territorio della provincia di Enna in un altro più virtuoso deve esservi una trasformazione collettiva che induca un numero sufficientemente ampio di individui a cambiare il loro comportamento. Questa trasformazione si accompagna a mutamenti negli atteggiamenti culturali, nelle norme sociali e, nel lungo periodo, anche nei valori. In questa prospettiva, l’Università Kore può e deve svolgere un ruolo rilevante. La formazione universitaria è infatti lo strumento più importante per incidere in modo duraturo sugli atteggiamenti culturali, e in particolare per facilitare la diffusione di quei sentimenti che, animando il capitale sociale, aiutano a tratteggiare i confini di una “coscienza collettiva” tanto nazionale quanto locale.

    Va quindi incoraggiato e sostenuto il ruolo dell’Università Kore che, peraltro, attraverso la prolusione del Prof. Arch. Stefano De Caro, intitolata “Patrimonio Archeologico. Dalle restituzioni alle valorizzazioni” ha inteso aderire convintamente all’iniziativa “Costituente perla Cultura” recentemente promossa dal “Sole 24 Ore”, attraverso programmate azioni formative tese a creare i cosiddetti “attrattori culturali” in un territorio, come quello nostro, tanto ricco di beni culturali quanto povero di idee per valorizzarlo.

     

    2 responses to “La mission dell’Università Kore tra cambiamento e responsabilità sociale” Icona RSS


    Lascia un commento