La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • La Libera Università Kore

    Pubblicato il maggio 13th, 2007 Max 1 commento

    di Libero
    Il sistema universitario italiano prevede, oltre alle tradizionali Università statali ed a quelle prettamente private, anche le Libere università che conseguono la personalità giuridica con decreto del Presidente della Repubblica, che ne approva lo statuto. Così è nata la Libera Università Kore di Enna che, essendo stata riconosciuta con apposito DPR, ha facoltà di rilasciare titoli di studio aventi valore legale. Poiché la Kore non gode di ordinari finanziamenti statali, mantenendosi autonomamente attraverso le rette universitarie dei propri iscritti e le quote annualmente versate dagli Enti locali consorziati, viene da chiedersi quale possa essere la ragione che induce uno studente residente a Catania ad iscriversi a Enna pagando circa 1.700,oo euro l’anno d’iscrizione a dispetto delle 700,00 euro che pagherebbe per l’iscrizione all’ateneo di casa. Se
    a Kore pensa, infatti, di impostare la propria strategia nella competizione con le altre università statali rischia seriamente di perdere la sfida e, di conseguenza, la propria mission. Se invece si pone all’esterno e, soprattutto, nei rapporti con gli altri atenei, non in termini concorrenziali né sostitutivi, ma complementari, collaborando con gli stessi alla determinazione di un’offerta formativa più ampia ed articolata, allora potrebbe pure rappresentare un modello innovativo di fare università a servizio dell’intero territorio siciliano. Così, ad esempio, dovrebbe cominciare nell’adottare una politica della docenza che eviti la tradizionale “irraggiungibilità” dei professori. Impossibile pensare ad un rapporto di un docente per ogni allievo, ma nemmeno è funzionale omologarsi al modello statale delle Università in cui i Professori vengono visti solo col binocolo nelle aule cinematografiche. Da apprezzare alcuni rapporti docenti/allievi di altre Libere università: nella Libera Università di Bolzano il rapporto è di 1 a 4, alla Luiss di 1 a 9, alla San Pio V di 1 a 9. La personalizzazione degli insegnamenti è sicuramente una carta vincente perché consente di non massificare l’azione formativa facendo emergere le peculiarità individuali dei singoli, valorizzandone le personalità sommerse. Altro valore aggiunto su cui puntare rispetto ai tradizionali modelli statali, è rappresentato dal sempre più opportuno collegamento tra realtà universitaria e mondo del lavoro. Anche in questo caso alcune Libere università italiane si sono positivamente distinte tanto da figurare tra le prime dieci università italiane “più amate dagli studenti”, secondo un recente ed autorevole sondaggio condotto dal Sole 24 ore: Roma Campus Biomedico, Milano San Raffaele, Milano Bocconi, Roma Luiss, Roma san Pio V, Roma Lumsa e Milano Cattolica.

     

    1 responses to “La Libera Università Kore” Icona RSS


    Lascia un commento