La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • La Lega risponde all’assessore Scillia

    Pubblicato il Ott 3rd, 2018 Max Nessun commento

    I consiglieri della Lega Cuci e Savoca

    Nota a cura del gruppo consiliare della Lega – Ad essere obsolete non sono le proposte della Lega, nate dalle istanze dei cittadini, ma il piano sosta dell’assessore-consigliere Biagio Scillia atteso che lo stesso ha iniziato a parlare già di correttivi fin  dalla sua attuazione, nonostante i molti mesi che, a suo dire, si è  confrontato con residenti e commercianti.

    A questo punto ci sorge il dubbio che l’assessore-consigliere Scillia abbia notevoli difficoltà nel comprendere le istanze dei cittadini al punto che gli stessi hanno dovuto presentare una significativa petizione popolare corredata da
    quasi cinquecento firme. Probabilmente l’assessore-consigliere avrebbe
    dovuto impegnarsi maggiormente in fase di pianificazione e di studio, ma
    comprendiamo le difficoltà da lui incontrate dovendo svolgere
    l’importante duplice ruolo di consigliere comunale e assessore (di
    controllore e controllato), posizione questa, se pur consentita dalla
    legge, poco chiara nei confronti dell’intera città.
    L’assessore-consigliere Scillia si ostina a parlare di costi già
    dimezzati per i residenti dimenticando che il suo piano ha azzerato i
    parcheggi liberi in centro storico, alla luce di questa condizione siamo
    sempre più convinti che bisogna ridurre i costi dell’abbonamento come
    da noi proposto individuando anche stalli destinati ai residenti. Per
    quanto riguarda il pagamento della sosta attraverso bancomat e carte di
    credito non si sarà accorto, preso dal suo duplice ruolo, dei continui
    disservizi lamentati dai cittadini.
    Rimaniamo curiosi, cosi come i cittadini, di capire il riscontro che
    avrebbe dato alla problematica della sosta la precedente proposta
    dell’amministrazione Dipietro che l’allora consigliere Scillia
    liquido fin dalla discussione in consiglio comunale come la peggiore proposta di
    questa amministrazione, lui che definisce le attuali critiche dei
    cittadini sterili e strumentali perché, a suo dire, fatte alla
    prefazione . Sulla precedente ci rimane il dubbio, ma l’attuale piano
    sosta assume sempre più le sembianze di un progetto imperfetto figlio
    dell’improvvisazione .
    Esprimiamo infine il nostro rammarico per la superficialità con la quale
    é stata affrontata la problematica della sosta in città e manifestiamo
    la nostra preoccupazione per il refrattario e arrogante atteggiamento
    mostrato dall’assessore-consigliere Scillia nei confronti delle istanze
    dei cittadini , istanze che noi abbiamo deciso di sostenere ma lui come
    amministratore ha scelto di non accogliere pertanto non escludiamo
    azioni forti in ambito consiliare.

    Lascia un commento