La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • La Cisl nei comuni ennesi

    Pubblicato il Feb 7th, 2018 Max Nessun commento

    Carmela Petralia

    Continua l’azione sinergica della Cisl e della Filca di Agrigento Caltanissetta Enna sul territorio ennese.

    Adesso è toccato ai Comuni di Calascibetta e Piazza Armerina dove i Segretari cislini hanno incontrato rispettivamente i Sindaci, Piero Capizzi e Filippo Miroddi. In entrambi i comuni sono state analizzati i temi riguardanti l’edilizia e non solo.

    In entrambi gli incontri è stato ribadito che per il rilancio della provincia è necessario ripartire dall’edilizia, presupposto imprescindibile per l’attivazione dell’economia. Sia il Comune di Calascibetta che di Piazza Armerina hanno risposto con solerzia e disponibilità cercando di creare sinergia e prospettare soluzioni nel breve termine.

    Per quanto riguarda il comune di Calascibetta, il sindaco ha informato che presto partiranno i lavori di ampliamento cimiteriale e del campo sportivo, oltre che la riqualificazione del centro storico e anche la ristrutturazione della Scuola media, per quanto attiene l’edilizia scolastica.

    Il Comune di Piazza Armerina,invece,ha già usufruito di 14 finanziamenti per l’adeguamento energetico e la ristrutturazione di altrettanti edifici scolastici. Ha inoltre comunicato durante l’incontro che saranno avviati i lavori di recupero della scalinata della Chiesa del Carmine, della riqualificazione del centro storico con la nascita di un Commissariato di Polizia e il recupero del Museo del Palio. Per quanto attiene la viabilità sono state portate a compimento le strade che attraversano la Via Alessandro Manzoni e la Via Puccini. Inoltre è prevista nella zona monte del comune la costruzione di un Centro Polifunzionale.

    La crescita del territorio deve passare dall’impegno di tutti, ricordano il Segretario della Cisl, Carmela Petralia, il Segretario della Filca, Franco Iudici e il responsabile territoriale, Epifanio Ricccobene, ed occorre creare sinergie tra le Istituzioni, gli enti, le associazioni datoriali e sindacali, se si vuole essere promotori e protagonisti del rilancio del nostro territorio.

    Lascia un commento