La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • La Cassazione ribadisce: la TIA è un tributo

    Pubblicato il giugno 2nd, 2009 Max 4 commenti

    di Massimo Greco
    Si rassegnino gli amici di Sicilia-Ambiente e della società d’ambito Enna-Euno. Per la Cassazione (sentenza n. 5298 del 5/03/2009) “le varie forme di attribuzione a soggetti privati di servizi (ed entrate) pubbliche non fanno venir meno i cardini della struttura pubblicistica dei servizi (e delle entrate)”.

     

    3 responses to “La Cassazione ribadisce: la TIA è un tributo” Icona RSS

    • Ammazza Oh, ce ne ne voluto.
      Il CGA prima e la Cassazione oggi, mi danno un pò di soddisfazione per la battaglia condotta in C.C. fin dal gennaio 2004.
      Epperò, rimangono i debiti e le assunzioni facili e, soprattutto, una classe dirigente senza attributi, che andrà a piazzare ancora i soliti “amici” nel consiglio di amministrazione di Sicilia Ambiente: 2 del centro dex e 1 del centrosinix.
      Ma non era così fino a qualche mese fà?
      Certo, c’era Agozzino presidente, che non ci sarà più almeno come tale (un posto non si nega a nessuno), ma gli altri due appartenevano alla parte politica avversa…
      Non credo cambierà molto per molto tempo ancora; ché la logica è sempre la stessa ovvero quella politica e non quella delle capacità tecniche.

    • Che senso ha eleggere un c.d.a. se prima non si stabilisce il futuro di Sicilia-Ambeinte? Mi chiedo, Sicilia-Ambiente, società a partecipazione pubblica totalitaria, vive sul presupposto dell’affidamento in house. Se tale affidamento non si può più fare come si fa a pensare di eleggere un nuovo c.d.a.? A meno che qualcuno ci dimostri che l’affidamento può essere rifatto. Siamo qui ad aspettare. Intanto invito a rileggere una mia riflessione sull’argomento: http://www.diritto.it/art.php?file=/archivio/27437.html

    • Caro Max,
      sei un ragazzo intelligente per non capire che si può fare, eccome se si può fare! Come del resto sta avvenendo…con le proroge per questione di igiene pubblica. Eppoi, questo dicembre mi pare sia il termine ultimo fissato dalla legge prima dell’introduzione della TIA. Ma in ogni caso, basta eliminare l’UPS dai soci che diventa a totale capitale pubblico ripristinando il controllo analogo e giustificando quindi l’affidakmento in House.

      Il carrozzone va avanti da sè
      con le amanti i suoi fanti i suoi re
      ridi buffone per scaramanzia
      e vai di corsa a pagare la TIAAAAAAAAAA


    Lascia un commento