La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • “IL SYRAH, UN VITIGNO DAVVERO INTERNAZIONALE?”

    Pubblicato il dicembre 23rd, 2007 Max Nessun commento

    di Tommaso Scavuzzo
    L’associazione ONAV – Sezione di Enna ti ricorda che il prossimo 10/01/2008 (giovedì) alle h. 20.00 sarà proposto un incontro sul tema:”TRA STORIA E LEGGENDA ” IL SYRAH, UN VITIGNO DAVVERO INTARNAZIONALE?”. SICILIA E FRANCIA A CONFRONTO.
    CARI AMICI, QUELLO CHE LA NOSTRA DELEGAZIONE INTENDE FARE E PIU’ DI UNA SEMPLICE DEGUSTAZIONE E’ L’INIZIO DI UN PERCORSO DI RICERCA CHE CI PORTI A DETERMINARE QUALI SIANO LE VERE ORIGINI DEL SYRAH. LA NOSTRA SPERANZA E’ QUELLA CHE UN GIORNO SI POSSA PARLARE, CON CERTEZZA, DI VITIGNO AUTOCTONO SICILIANO. PER QUESTO VI PROPONIAMO ANCHE UNO STORICO CONFRONTO TRA ITALIA E FRANCIA, NEL CASO SPECIFICO, TRA SICILIA E FRANCIA. LA RELAZIONE E’ AFFIDATA AD UN ILLUSTRE RELATORE, MENTE STORICA DELL’ONAV SICILIANA, CHIMICO DI PROFESSIONE, IL PROF. SALVATORE CAMMARATA, CHE CI AIUTERA’ A FARE LUCE SULLA QUESTIONE.

    I VINI IN DEGUSTAZIONE:
    1) SYRAH – ALAIN GRAILLOT, CROZES HERMITAGE – VALLEE DU RHONE, FRANCIA;
    2) SYRAH – DOMAINE OGIER, LA ROSINE – VALLEE DU RHONE, FRANCIA;
    3) SYRAH – AZIENDA AGRICOLA SPADAFORA, SOLE DEI PADRI- MONREALE, SICILIA (MEDAGLIA D’ORO A BORDEAUX);-


    4) SYRAH – CANTINE SALLIER DE LA TOUR – CAMPOREALE, SICILIA;
    5) SYRAH – AZIENDA AGRICOLA GERACI , TARUCCO – CONTESSA ENTELLINA, SICILIA;
    6) SYRAH – CANTINE PLANETA – MENFI, SICILIA.

    Luogo dell’evento: HOTEL RIVIERA SALA CONFERENZE , PERGUSA (ENNA)

    Il contributo di partecipazione è fissato in € 20. L’evento è aperto a tutti.
    Il numero di partecipanti è fissato in un minimo di 30 e un massimo di 50.

    LA PRENOTAZIONE DEVE ESSERE IMPEGNATIVA.
    IN SALA SONO DISPONIBILI I BICCHIERI.

    Ti ricordo che le prenotazioni devono essere inviate cliccando sul pulsante giallo a inizio pagina (se visualizzato) o per mail alla casella enna@onav.it. Se sei socio ONAV, per cortesia ricordati di portare i bicchieri.

    Lascia un commento