La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Il presidente Crocetta su Eni: “Gela non può morire”

    Pubblicato il febbraio 15th, 2017 Max Nessun commento

    Il presidente Crocetta chiede la convocazione di un vertice a Roma sulle problematiche dell’Eni in Sicilia. E lo fa con una lettera aperta indirizzata ai ministeri competenti sulla situazione che sta vivendo la città di Gela sul fronte occupazionale e ambientale, in seguito allo smantellamento della raffineria.

    “Ci saremmo aspettati – ha scritto il presidente – che il progetto di smantellamento degli impianti esistenti di una raffineria basata sul petrolio avvenisse in modo più graduale a mano a mano che si avviavano i nuovi impianti si chiudevano quelli obsoleti”. E aggiunge: “Bisogna immediatamente prevedere un piano dettagliato di interventi da avviare subito per liberare la città da scheletri industriali inutili e offensivi per il paesaggio e avviare quel risanamento delle aree che possa consentire nuovi insediamenti produttivi”. Per queste ragioni il presidente Crocetta ha richiesto la convocazione di un vertice urgente a Roma con tutti i soggetti interessati.

    Lascia un commento