La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Il Comune crea una srl per la gestione dei rifiuti. Solfato, M5S, dice la sua

    Pubblicato il Febbraio 1st, 2017 Max Nessun commento

    La società EcoEnnaServizi srl dopo il voto unanime dello scorso lunedì 30 gennaio in Consiglio comunale è una realtà. La proposta della Giunta guidata dal sindaco Maurizio Dipietro ha avuto il consenso di tutti i gruppi consiliari.

    La nuova società si occuperà della raccolta e gestione dei rifiuti in città. Il voto di lunedì ha determinato la conclusione del ciclo dell’Ato rifiuti che tanta disperazione fra amministratori e utenti ha portato sul territorio ennese. Il voto di Sala d’Euno è stato salutato con soddisfazione dal gruppo del M5S: “Una decisione che rappresenta un atto di rottura con il passato e il ritorno alla gestione pubblica del servizio rifiuti”. “Il Movimento 5 Stelle è per la gestione pubblica dei servizi – dice il portavoce Davide Solfato – quindi la scelta della gestione in house non può che essere da noi condivisa, con l’unica perplessità in ordine all’esiguo ammontare del capitale sociale di soli 10.000 euro, che con molta probabilità riaprirà delle questioni in seguito. E’ sicuramente un passo avanti per cercare di riportare la città alla normalità e cercare di eliminare i tanti danni economici, sociali e ambientali che sono stati fatti al nostro territorio in passato”. Approvato pure il Contratto di Servizio con il quale viene affidata alla costituenda società la gestione integrata dei rifiuti, ma con il voto favorevole dei soli gruppi di maggioranza e l’astensione del PD e del M5S. Solfato spiegato perchè: “Non si è voluto dire di no ad un atto così importante per la città, ma nel contratto di servizio rimangono delle lacune che testimoniano la nostra diversa idea di raccolta dei rifiuti e che avevamo già manifestato in fase di approvazione del Piano di Intervento, lo scorso giugno, così come rimangono alcune questioni irrisolte, prima fra tutti la discarica di Cozzo Vuturo, nei confronti della quale problematica l’Amministrazione è rimasta silente”. Il portavoce 5 stelle conclude: “Per il lavoro finora svolto come consigliere comunale, ritengo che, almeno nel breve periodo, non ci sarà alcuna possibilità di diminuire le tariffe della tassa sui rifiuti, perché comunque continueremo ancora a subire per diverso tempo gli effetti del “disastro” Ato e perché alcuni costi fissi, peraltro cospicui, non possono essere ridotti come invece sostiene l’Amministrazione. Per sopperire a questo problema il M5S ribadisce la necessità di attivarsi immediatamente per soluzioni alternative nella filiera della raccolta differenziata e per l’utilizzo di una raccolta incentivante come l’Ecopunto”.

    Lascia un commento