La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • I Genesis a Roma: io c’ero

    Pubblicato il agosto 2nd, 2007 Max 3 commenti

    di Manuela Prestifilippo 
    Grande emozione per tutti i fan della storica band dei Genesis.
    Sabato 14 luglio, al Circo Massimo si è tenuta l’ultima tappa del loro eclettico tour “Turn it on again”. Uno scenario senza precedenti, presenti più di seicentomila persone di ogni età, accampatisi già nella notte tra venerdì e sabato. Il Telecomcerto, organizzato da Telecom Progetto Italia, con il patrocinio del comune di Roma, ha voluto quest’anno superarsi, chiamando al proprio cospetto la rockband più contesa di tutto lo scenario musicale di tutti i tempi.
    La formazione che è salita sul palco ha visto Phil Collins alla voce, Tony Banks alla tastiera e Mike Rutherford al basso e chitarra; ovviamente non potevano mancare i turnisti di sempre, l’ex Weather Report Chester Thompson alla batteria, e il chitarrista Daryl Stuermer.
    Già da qualche anno il Telecomcerto ha raccolto un numero smisurato di fan per i concerti gratuiti di Elton John, Paul McCartney, Simon & Garfunkel, ma quest’anno i numeri sono stati senza precedenti: seicentomila persone provenienti da ogni angolo di Italia ed Europa, centocinquantamila bottigliette d’acqua distribuite dalla Protezione Civile, un palco largo 64 metri, alto e profondo altri 28, e vogliamo fermarci qui!
    La scaletta ha contenuto brani di molti album, da Invisibile Touch a Wind & Wuthering, passando per Genesis e A Trick of The Tail; grande emozione per i medley dedicati ai brani del passato ( Cinema Show, Firth of Fifth), precisamente all’era del chitarrista Steve Hackket, ma soprattutto del cantante poliedrico Peter Gabriel. E si, poiché fino all’ultimo momento si è sperato che, per il brano di chiusura, il più volte rielaborato Carpet Crawlers, salisse sul palco Gabriel, in tour in Europa, il quale ha però fatto sapere che non si sarebbe prestato alla performance poiché non aveva avuto modo di prepararsi con i Genesis.
    Ma per chi come me sperava in questo momento da anni, è stato come vivere un sogno, un “bagno di emozioni” continuo, che tra qualche anno potrebbe ripetersi nella maniera che tutti i fan sognano, ossia, rivedere la vecchia formazione, quella con Gabriel, Hackket, Collins, Banks e Rutherford.
    Intanto però Roma ha ospitato l’evento musicale italiano più grande di tutti i tempi, segnando il record anche per i Genesis, che sono molto legati all’Italia, la quale già negli anni ‘70, prima ancora che in Inghilterra, li ha innalzati a divinità del rock progressive.
    Un tripudio di emozioni, ovazioni e soddisfazione per l’unica tappa italiana dei Genesis, il Telecomcerto, ( che in previsione dell’enorme affluenza quest’anno ha cambiato la location, dal Colosseo al Circo Massimo), ha fatto sognare tutti noi che il 14 luglio eravamo lì, con tante ore di treno, di stanchezza e di sole alle spalle per un evento che sarà ricordato nel tempo.
    Genesis, Turn it on again, Circo Massimo: io c’ero!

     

    3 responses to “I Genesis a Roma: io c’ero” Icona RSS

    • Cara Manuela non credi che sia mancato il vero “genesis” al concerto ossia lo zio Peter Gabriel?????

    • caro trinacrialibera, a chi lo dici! certo che mancava peter gabriel, ma morto un papa se ne fa un altro, e poteva andare anche peggio! phil collins è più quotato come batterista che come cantante, a parer mio, ma nonostante l’età è rimasto un grande istrione… anche se secondo a peter gabriel, che non si abbassa a suonare con i suoi vecchi compagni!
      motivo per cui a me i Genesis stanno bene anche così!

    • Gentile Manuela, condivido la Tua considerazione pienamente, ma credo opportuno segnalare, a mio modesto parere, che probabilmente il motivo per cui lo zio Pietro non faccia più parte dei mitici genesis sia dovuto alle diversità di pensiero tra i due. Premesso ciò a rafforzare il mio pensiero aggiungo che dalla fuoriscita dal gruppo di Gabriel, i genesis di collins non hanno più prodotto album all’altezza del nome, non credi?? Buona giornata!!!!


    Lascia un commento