La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Giovani rotaractiani relazionano sul R.Y.L.A.

    Pubblicato il Settembre 23rd, 2011 Max Nessun commento

    di Tony La Rocca 
    Presso i locali della saletta Ariston si è svolto un incontro tra il Club Rotary di Enna ed i giovani rotaractiani che hanno relazionato sul RYLA (Rotary Youth Leadership Awards): il programma rotariano di alta formazione manageriale rivolto a ragazzi di 14 – 18 anni e a giovani dai 19 ai 30 anni.


    I programmi RYLA si compongono principalmente di presentazioni, attività e seminari che possono essere integrati con attività pratiche di gruppo volte a incoraggiare lo spirito di squadra. I Dirigenti distrettuali rotaractiani: Giovanni Adamo Governatore in carica e Salvo D’Angelo past Governatore coordinati dal past President del Club Rotaract di Enna e futuro Governatore distrettuale Mirco Alvano, hanno intrattenuto gli intervenuti raccontando le loro entusiasmanti esperienze. Infatti dalla piacevole discussione è emerso che il RYLA si prefigge di sviluppare nei giovani le qualità e l’etica della leadership; l’importanza della comunicazione; la fiducia in se stessi ed il senso di responsabilità civica come crescita
    personale, offrendo un programma efficace di formazione a coloro che abbiano dimostrato una predisposizione alla leadership incoraggiandoli a svolgere un ruolo di guida tra i loro coetanei, riconoscendo il loro contributo alla comunità. Il programma RYLA – continuano i relatori – deve svolgersi anche su temi di importanza a livello locale e in modo conforme con i costumi del luogo. Il presidente del Rotary Club di Enna Rino Agnello, si è congratulato con i giovani rotariani, a nome di tutto il Club constatando, con piacere, l’entusiasmo che hanno nel partecipare a questi meeting costruttivi. Dall’incontro è emersa la volontà di lavorare a più a stretto contatto con i rotaractiani, valorizzandoli sempre più e condividendo alcuni progetti che vanno nella direzione del bene comune per la collettività. Infine, lo stesso, ha definito i giovani: speranza dalla quale attingere idee e tanta passione da donare al service.

    Lascia un commento