La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Festa per i laboratori dell’associazione L’Alveare e finanziati dall’Ersu

    Pubblicato il novembre 2nd, 2018 Max Nessun commento

    Alla presenza del Vice Sindaco del Comune di Enna Dott.ssa Ilaria Marazotta, del Dirgente dell’ERSU di Enna l’Arch. Concetta Fontanazza, della Presidente dell’Associazione L’Alveare Dott.ssa Caterina Polopoli e del Responsabile dei Laboratori Prof. Paolo Patrinicola, si sono conclusi in una affollatissima serata alla Mediateca Comunale “La Casa di Giufà” i laboratori di fotografia, di cinematografia e di musica che l’Associazione L’Alveare ha promosso con il finanziamento dell’ERSU di Enna.

    I laboratori hanno preso vita a novembre del 2017 e terminati a maggio del 2018. Informato dell’evento l’assessore regionale all’Istruzione Lagalla ha fatto pervenire un saluto: “Attività come questa arricchiscono il percorso di crescita culturale e formativa dei nostri studenti aiutandoli a sperimentare ed a liberale la propria espressività con linguaggi diversi. Mi auguro che questa esperienza possa rinnovarsi e dare impulso a ulteriori simili percorsi, per dare agli studenti l’opportunità di stimolare la loro creatività, motrice di qualunque processo di innovazione e sviluppo.” La Dirigente Concetta Fontanazza, nel ringraziare il Comune e la Responsabile della Casa di Giufà Cettina Capizzi, ha voluto puntualizzare che la scelta della Mediateca non è stata casuale ma rientrava nella sua formazione educativa dando così una continuanità con il pensiero di suo padre Eduardo, che amava arricchire il sapere degli studenti con la multimedialità dei laboratori. L’interesse dell’Ersu è stato quello di aprirsi alla Città, alle Associazioni facendo conoscere i progetti e l’importanza che ha nel tessuto sociale. Presenti alla serata la Pro Loco, le Associazioni di Quartiere, i Docenti dell’Università Kore, gli Operatori Culturali, la Protezione Civile e tanti studenti. La Presidente Caterina Polopoli, ha ringraziato l’ERSU per la fiducia, la collaborazione e il sostegno che negli anni ha sempre attribuito all’Associazione. Il Direttore dell’Associazione L’Alveare, responsabile dei Laboratori, ha evidenziato la qualità dei laboratori che non potevano non essere di grande qualità di contenuti e di professionalità, considerando che l’Associazione ormai da anni, si circonda da professionisti che dedicano la loro vita all’arte e alla cultura. L’Esperto che ha condotto il laboratorio di fotografia è stato Enrico La Bianca che con gli studenti dell’Università Kore: Rosario Calascibetta, Danilo Napoli, Martina Melfa, Silvia La Paglia, Federico Raja e Gloria Valenti, hanno costruito un libro dal titolo “Racconti Universitari” dove lo stesso La Bianca ha evidenziato come gli studenti in maniera libera hanno voluto raccontare con i loro scatti il loro mondo universitario. Il secondo laboratorio è stato quello del Maestro Giuseppe Di Bella che insieme ai ragazzi ha condotto un percorso sui testi e le musica del cantautorato italiano. Alla fine insieme agli studenti: Rita Zimbardo, Chiara Zarcone, Fabio Calzetta, Ivana Leonardi, Angelo Cannarozzo, Gabriele Guida e Giusy Diolosà hanno intrattenuto i presenti con alcuni brani tratti dal laboratorio stesso. Nella stessa serata è stato proiettato il cortometraggio dal titolo “ADVANAE” realizzato dagli studenti dell’Università Kore: Davide La Leggia, Giulia Iacona, Lavinia Vaccaro, Rosario Calascibetta, Chiara Zarcone, Luana Ingrasciotta, Danilo Napoli,Simona Montante,e Simone Severino, guidati magistralmente dagli esperti Antonella Barbera e Fabio Leone che in maniera impeccabile hanno dato vita ad una idea di Paolo Patrinicola, sposata immediatamente dai due videomaker e successivamente dai ragazzi, che ha voluto parlare di migrazione in modo differente. Il corto ha già raccolto un grande riconoscimento Internazionale al “Rebel Minded Festoval” di Brooklyn e a Taormina al Festival Internazionale di “CineMigrare”. Il cortometraggio sarà proiettato all’Università di Messina e di Agrigento per dibattere negli Atenei il “problema” dell’immigrazione. I laboratori hanno preso vita a novembre del 2017 e terminati a maggio del 2018.

     

    Lascia un commento