La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Ex Provincia, nominati i nuovi tre revisori, solo uno locale. Montesano, presidente dei Commercialisti ennesi: “La norma tutela autonomia e indipendenza dei professionisti”.

    Pubblicato il giugno 20th, 2018 Max Nessun commento

    Provincia di Enna

    Paolo Di Marco

    Anche la trasparenza contro le piccole comunità? Alla prova dei fatti sembra di si.

    Un esempio concreto lo fornisce l’ex Provincia che con il il suo commissario straordinario Ferdinando Guarino ha nominato i tre revisori dei conti, oggi revisori legali, dell’Ente. Come di norma ha provveduto a formare un elenco di professionisti disponibili all’incarico, 189, e poi con il metodo del sorteggio ha prima nominato i tre componenti del nuovo collegio Nicola Mogavero, Giuseppe Cimino e Carmelo Blancato. Poi i nove professionisti che eventualmente dovranno sostituire i titolari. La priorità è come da estrazione: Calogero Greco, Giovanni Trovato, Alfredo Batticani, Maria Carrubba, Vincenzo Traina, Giuseppina Sottosanti, Giuseppe Salmeri, Leone Agnello e Giuseppina Maria Anello. Fin qui nulla da anormale anzi tutto secondo normativa e nella massima trasparenza. A prima vista può sembrare una ulteriore batosta per l’economia ennese e in particolare per i professionisti locali. Si dirà: “Dura lex sed lex”. Fra i tre nominati revisori del collegio solo uno è ennese, Giuseppe Cimino di Leonforte ex consigliere provinciale. Gli altri due Nicola Mogavero e Carmelo Blancato no. Il primo è di Messina il secondo di Caltagirone. Mai fino ad oggi era successo che il collegio dei revisori dell’ex Provincia venisse nominato a maggioranza non locale, anzi della territorialità i consiglieri provinciali, che prima li eleggevano, ne hanno sempre fatto una precondizione. Stessa cosa è avvenuta nei Comuni che adesso invece per i rinnovi devono procedere con elenchi di professionisti facente richiesta e poi la nomina con il sorteggio. Per i revisori ennesi non è andata bene neppure con l’elenco dei sostituti. Fra i 9 in elenco solo Giuseppina Sottosanti risulta essere nata ad Enna, gli altri sono di altre province siciliane. E come al solito al danno, mancata nomina di professionisti ennesi, si aggiunge pure la beffa, perchè per l’ex Provincia gli esborsi saranno maggiori. Mantenendo fermo il compenso aumentaranno e pure sensibilmente i rimborsi per il chilometraggio ed eventualmente anche per i pasti al ristorante e le notti in albergo. Costi che venivano quasi del tutto azzerati prima. E’ bene sottolineare che il cambio di rotta non è avvenuto per un capriccio o per una presa di posizione, bensì perchè così vuole la legge regionale. Di converso adesso è più facile che un professionista ennese possa essere nominato in qualsiasi Comune o ex Provincia della Sicilia. Ma avviene? “Certamente – afferma Fabio Montesano presidente dei Commercialisti ennesi -. E’ una norma che come Ordine abbiamo voluto fortemente. Colleghi ennesi che lavorano fuori ce ne sono tanti. Non è una penalizzazione è anzia una normativa che tutela autonomia e indipendenza dei professionisti”.

    Lascia un commento