La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Ex Provincia, bisogna pulire i bordi dei terreni in prossimità delle strade

    Pubblicato il marzo 1st, 2017 Max Nessun commento

    Dall’ex Provincia e in particolare dal suo commissario straordinario Margherita Rizza un ordinanza ben precisa indirizzata ai proprietari di terreni che si trovano in prossimità delle arterie provinciali.

    Devono provvedere alla manutenzione dei perimetri al fine di evitare possibili stati di emergenza. Un provvedimento firmato per garantire un giusto e regolare regime di scolo delle acque, per mantenere puliti i cigli e le scarpate, oltre che le aree pertinenti fossi e scoline presenti nei fondi privati prospicienti le strade provinciale. L’obiettivo è garantire il regolare deflusso delle acque piovane al fine di prevenire allagamenti, smottamenti e dilavamenti. Nell’ordinanza è ben specificata la data del 30 settembre quale termine ultimo per gli interventi che i proprietari dei terreni o i conduttori a vario titolo dovranno effettuare. Tra questi c’è senz’altro l’obbligo di mantenere le siepi in un ordine tale da non restringere la carreggiata e di tagliare i rami che nascondono o compromettano la vista della segnaletica. Riguardo alle scarpate i proprietari dei terreni devono provvedere alla sagomatura per evitare frane o cedimenti del corpo stradale. Ulteriore obbligo riguarda la pulizia e la manutenzione del reticolo idraulico. I proprietari dovranno, infatti, ripulire i fossi e i tombini dalle erbacce o da tutto ciò che impedisce il deflusso delle acque e la loro immissione negli scarichi principali.  L’ordinanza prevede in caso di inadempienza sanzioni amministrative. 

    Lascia un commento