La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Ex Province. Figuccia pronto ddl all’Ars: “Elezione a suffragio universale”

    Pubblicato il agosto 30th, 2018 Max Nessun commento

    Vincenzo Figuccia

    Nota a cura del deputato Figuccia – “Sui Liberi Consorzi e le Città Metropolitane serviva subito una presa di coscienza netta che portasse ad una revisione della legge vigente con la previsione dell’elezione diretta dei vertici e dei consigli”.

    A dirlo è Vincenzo Figuccia deputato dell’Udc all’Ars e leader del Movimento Cambiamo la Sicilia che prosegue – Oggi votano solamente i sindaci del territorio in un sistema “provvisorio” tenuto in piedi dalla bocciatura del referendum del 2016. La soppressione delle province, annunciata in pompa magna dall’ex governatore Crocetta, ha prodotto solo pessime riforme che hanno smantellato i vecchi enti e privato di diritti i dipendenti”. Si ricorda, infatti, che le Province erano rimaste in qualche modo sospese perché nel 2016 si era parlato di abolizione delle stesse e, di conseguenza, con questa riforma il voto non sarebbe più stato necessario. Nello stesso anno, con la bocciatura del referendum, le cose sono cambiate. Senza il passaggio del referendum, dunque, le province sono state in qualche modo rimesse in piedi seppur con non poche difficoltà.
    “È giunto il momento – dice il parlamentare regionale – di dare ai Liberi Consorzi ed alle Città Metropolitane la possibilità di eleggere direttamente i propri vertici. Per questo ho appena depositato in Parlamento un disegno di legge che vada in questa direzione. È un preambolo che assicura al nostro sistema garanzie di democraticità e al tempo stesso certezze. La certezza che si attenzionino strade, scuole e beni culturali della nostra regione che per la sola colpa di ricadere in quei territori già definiti “provinciali”, terre di nessuno, si presentano come cattedrali nel deserto, colpite da inarrestabili processi di deresponsabilizzazione”.

     

    Lascia un commento