La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Esercizi di stile: tra didattica e arte

    Pubblicato il settembre 17th, 2008 Max Nessun commento

    di Pierelisa Rizzo
    Sarà inaugurata il prossimo venerdì, 19 settembre, alle 18 e trenta alla Galleria Civica la mostra di pittura con la coordinazione artistica di Pippo Lombardo. In mostra le opere 50 neo artisti che hanno partecipato ad uno dei laboratori promossi dall’istituto psicopedagogico Dante Alighieri nei sei anni di progetti destinati alla promozione dell’individuo. Giovani, adulti, casalinghe, professionisti, negli anni, guidati sapientemente dal maestro Lombardo, hanno acquisito la tecnica per potere realizzare da semplici composizioni formali come i mandala, a motivi floreali o geometrici i fino a giungere gradatamente alla riproduzione di opere d’arte. Nel tempo anche il piacere di condividere l’amore per l’arte si è cementato e il laboratorio, nato come risposta alla soppressione dell’insegnamento del disegno nella vecchia scuola magistrale, ha finito per diventare una vera e propria palestra per aspiranti artisti.


    “Il laboratorio – dice il maestro Lombardo – nasce come iniziativa culturale e didattica, all’’interno dell’offerta formativa del liceo Alighieri, già sei anni fa a seguito di un’indagine condotta tra i nostri alunni ai quali si chiedeva di segnare in un elenco di attività quelle che avrebbero voluto realizzare”. Dopo una prima edizione, 10 lezioni di tre ore ciascuna con un numero massimo di 15 partecipanti, tutti interni alla scuola, sono state così tante le richieste che è stato necessario istituire due laboratori. “In questi sei anni si sono avvicendati più di 50 partecipanti di cui alcuni rappresentano una parte stabile – dice Lombardo – altri, invece, mano a mano, si sono ritirati per motivi diversi lasciando il posto a chi non ha altro modo per potere coltivare il desiderio di dipingere, affidando una naturale predispostone in un contesto che favorisce l’acquisizione sistematica di certe competenze tecniche, favorisce uno scambio vivace di opinioni sull’arte, in locali altrimenti di difficile reperibilità nella nostra città”.
    La mostra, che è visitabile gratuitamente dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 20 e trenta, chiuderà i battenti il 30 settembre prossimo.

    Lascia un commento