La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • “Escursione al Bosco della Tassita e Visita di Capizzi”

    Pubblicato il Maggio 17th, 2012 Max Nessun commento

    di Libero
    Domenica con l’Accademia Nazionale della Politica Sede di Enna, ha inizio da Portella dell’Obolo, ottimo base di partenza per una serie di escursioni di grande naturalistico e paesaggistico all’interno del Bosco del parco dei Nebrodi tra faggi maestosi, querce superbe, splendidi agrifogli, che qui raggiungono altezze considerevoli, e una grande quantità di specie arboree, al bellissimo Bosco della Tassita, dove ha il suo habitat il raro e prezioso Tasso baccato, elegante conifera, ultimo residuo di una specie di origine terziaria ormai praticamente estinta in Sicilia, che solo all’interno di questo bosco è presente in una estesa formazione boschiva di circa 50 ettari, e con soggetti di notevole dimensione ed età. Importante qui anche la presenza di un grande numero di uccelli, tra i quali il picchio, il colombaccio, il merlo, la ghiandaia, il tordo. Tra i rapaci sono presenti la poiana e il gheppio.

    Capizzi. Adagiata su di un poggio ai piedi del Monte Averna, sembra sia stata fondata intorno al VII secolo A. C. da popolazioni sicule lì rifugiatesi a causa della pressione dei primi colonizzatori greci. Passata, poi, nell’orbita dei Romani, Cicerone la menziona col nome Capitum e, con la caduta dell’Impero, sotto le dominazioni bizantina, araba e normanna, divenne infine città demaniale. Importanti segni di queste dominazioni si rivelano ancora oggi:la piccola cittadina, sede nel tempo di numerose chiese e monasteri, se ne contavano circa sessanta, offre, infatti, all’ammirazione del visitatore, il Collegio delle Figlie di Maria, cui è annessa la Chiesa si Sant’Antonio Abate, che custodisce una bella tela settecentesca di Giacinto Platania; la Chiesa Madre, dal bel portale gotico del 1234, rimaneggiata nell’800 da Pietro del Campo; la Chiesa di San Giacomo, del XVI secolo ed ampliata nel ‘500, che accoglie al suo interno la Madonna del Soccorso (Gagini) e numerose tele di artisti locali; i ruderi del Castello Aragonese, costruito nella parte più alta dell’abitato.

    Programma:

    Raduno alle ore 09:00 all’ingresso della città di Capizzi (Me), a seguire visita Città e al Bosco della Tassita, con pranzo in Trattoria a base di specialità tipiche locali.

    P.S.: Possibilità di pernotto pre e/o post escursione.

    PER INFO E PRENOTAZIONI CHIAMARE AL 349.6885210 (entro Giovedì 17 p.v.)

     
     

    Lascia un commento