La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Enna, il gruppo Pd: “A Piano Monelli va cambiata la fascia oraria per il conferimento dei rifiuti”

    Pubblicato il Settembre 4th, 2018 Max Nessun commento

    Nota a cura del gruppo Pd – I consiglieri comunali del Pd scrivono al presidente Ezio De Rose e al sindaco Maurizio Dipietro per richiedere l’ampliamento della fascia oraria per il conferimento dei rifiuti nella zona “Piano Monelli”.

    Nella nota i consiglieri scrivono che “avendo appreso che è stata presentata una petizione in data 20.08.2018 n. prot. 0030431 ed essendo stati contattati dai firmatari della stessa in merito al disagio che vivono relativo al conferimento dei rifiuti presso la zona Piano Monelli, dovuto in modo particolare al fatto che:

    • Le fascia orarie previste per il conferimento dei rifiuti 19-6 periodo estivo, 18-6 periodo invernale non garantisco la sicurezza di chi deposita gli stessi in quanto spesso ciò avviene all’imbrunire e non essendo la zona illuminata comporta un grave disagio

    • La presenza di cani randagi vicino i cassonetti non consente di poter scendere dalla propria auto liberamente per effettuare lo smaltimento dei rifiuti

    • La presenza, purtroppo, di uomini che soprattutto nelle ore buie cercano nei cassonetti di certo non fa percepire una situazione di sicurezza

    Considerato che il volersi sentire sicuri e vivere un contesto sicuro è un bene comune cui tutti i cittadini debbano poterne godere e considerato che garantire la tranquillità dei cittadini è uno dei primi doveri delle Istituzioni, chiedono l’impegno del Sindaco e dell’Assessore al ramo, di intervenire tempestivamente affinché si possa cambiare la fascia oraria per il conferimento dei rifiuti portandola fino alle ore 9.00 del mattino, al fine di poter andare incontro ad una istanza di certo legittima da parte dei firmatari della sopraccitata petizione di cui molti residenti del posto

    Inoltre chiedono di intervenire tempestivamente anche in merito alla presenza dei randagi che troppo spesso mettono a repentaglio l’incolumità dei nostri cittadini.”

    Lascia un commento