La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Enna, è nato il Movimento lavoro. Dialoga su faceebook alla pagina “Mettiamoci la faccia”

    Pubblicato il marzo 23rd, 2017 Max Nessun commento

    Da un iniziativa avviata sui social il 20 marzo scorso è già nato, in via ufficiale, il comitato promotore del Movimento lavoro Enna.

    Gli obbiettivi sono semplici, avviare un progetto di aggregazione civica che faccia da supporto all’amministrazione comunale sviluppando e promuovendo idee e progetti per la valorizzazione del territorio e del lavoro. “Siamo fortemente convinti che – si legge in una nota stampa dello stesso Movimento – grazie al patrimonio storico culturale, alle posizione strategica, all’università ed a tanto altro, Enna ha tutti i mezzi per rinascere sotto il profilo economico ed occupazionale. Coinvolgendo i cittadini e dando vita ad un laboratorio, le idee di tutti verranno discusse, sviluppate e strutturate affinché diventino progetti da condividere con il Comune. Questo spirito civico ci rende aperti a tutti i cittadini di qualsiasi età, orientamento politico, religiosa e culturale”. Il comitato promotore si è già dato una struttura e risulta composto da Mario Capasso, Vincenzo Peritore, Roberta Nicoletti, Pino Farina, Salvatore Astorina e Rosa Lo Manto. “Operiamo e ci confrontiamo attualmente – continua la nota – su un gruppo facebook denominato Mettiamoci la Faccia. Nell’era dei social network riteniamo che sia lo strumento più dinamico ed efficace per avviare discussioni e dibattiti in tempo reale ma, pian piano, andremo a costituirci in associazione e ad avviare un centro per il confronto con i cittadini”. “Per motivi professionali – afferma Rosa lo Manto figlia dellex sindaco Paolo – ho lasciata quella che è stata la mia casa per anni ma ho sempre seguito con amore e passione l’evolversi politica e sociale di Enna. Ho aderito a questa iniziativa perché la ritengo meritevole ed utilissima e non solo in questo particolare periodo ma sempre, perché agire con il gradimento dei più è sicuramente di successo sia per la politica che per i cittadini. Solo collaborando si può sostenere l’interesse comune”.

    Lascia un commento