La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Enna. Dehors, il regolamento c’è l’autorizzazione no!

    Pubblicato il gennaio 25th, 2017 Max Nessun commento

    di Paolo di Marco

    Protesta il presidente del Cidec Paolo Nasonte che chiede un incontro con Comune e Soprintendenza ai Beni culturali

    “Sono numerosi i commercianti che ad Enna attendono l’autorizzazione del Comune e della Soprintendenza per l’istallazione dei cosiddette Dehors” aree esterne ad attività commerciali appositamente attrezzate. Un mancato via libera che produce “un evidente danno alle attività commerciali in una città già a livello economico messa alla prova“. Così il presidente provinciale della Cidec, Paolo Nasonte a proposito della ormai annosa vicenda che riguarda le istallazioni esterne ai locali commerciali. Il consiglio comunale nel dicembre del 2015 approvò un regolamento, in base al quale, dopo l’autorizzazione comunale e parere della Soprintendenza, é possibile installare delle aree mobili all’esterno di bar, pizzerie ed altre attività. Sembrava una passo avanti verso una nuova era. Non a caso in Sicilia sono pochissime le città che godono di un regolamento in materia. “A noi risulta – continua Nasonte – che si sarebbe dovuta attivare una conferenza di servizi, fra Comune e Soprintendenza, per individuare un recinto di regole entro il quale muoversi. Ad oggi, a parte un esercente, della centrale piazza Vittorio Emanuele, autorizzato dalla Soprintendenza, tutti gli altri hanno istallato senza alcuna autorizzazione dell’ente avvalendosi del silenzio assenso”. Ma a parere del Cidec ci sarebbe di più: “Dato che le autorizzazioni sono semestrali, anche l’unico autorizzato, si potrebbe trovare costretto a smontare la struttura perché in atto nessuno sarebbe disposto a rinnovare l’autorizzazione”. Questi i motivi di fondo per cui Nasonte ha chiesto un incontro all’assessore comunale Giovanni Contino, al presidente della IV commissione consiliare Mario Tremoglie e al Soprintendente Salvatore Gueli. “Vogliamo cominciare a capire se si sta lavorando ad un nuovo regolamento, questa volta condiviso da Comune e Soprintendenza, e quanto lo stesso sia compatibile con gli interessi delle attività commerciali”. E non va trascurato il fatto che già diversi commercianti hanno istallato propri Dehors. “Noi da sempre ci battiamo perché, come avviene in tutte le città d’arte del mondo, anche ad Enna diventi possibile istallare strutture esterne. É chiaro ci vogliono delle regole, grazie alle quali i commercianti vanno messi in grado di lavorare. Non è possibile tollerare che un commerciante-cittadino, dopo aver pagato tutti i tributi, aver presentato richiesta di autorizzazione debba attendere mesi e mesi per aver una risposta. Ritardi – conclude Nasonte – che provocano danni evidenti all’impresa di chiede l’autorizzazione. Gli imprenditori del settore vogliono lavorare nell’alveo della legalità ma le istituzioni devono metterli in condizione di farlo“.

    Lascia un commento