La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Educazione ambientale a Villapriolo

    Pubblicato il aprile 2nd, 2013 Max 1 commento

    IMG_4247

    di Libero

    Si è svolta con successo, nel Plesso di Villapriolo dell’Istituto Comprensivo “V. De Simone”, la manifestazione sulla Raccolta Differenziata “Uso e riuso: per un ambiente pulito – Compostaggio domestico” condotta dalla Società d’Ambito Enna Euno S.p.A.

    La manifestazione, voluta dal presidente della Circoscrizione Comunale di Villapriolo Claudia Lafuria e dalle insegnanti Teresa Seminara e Giovanna Salamanca, ha avuto inizio con un incontro in aula che la biologa Rosa Termine ha rivolto agli studenti, in presenza dei genitori; “in una società civile, che misura il benessere collettivo in base alla crescita del Prodotto Interno Lordo e dei  consumi, è necessario che si diffonda una maggiore consapevolezza dei limiti oggettivi delle risorse naturali e della capacità del Pianeta di sostenere la vita. Occorre, quindi, promuovere lo sviluppo di comportamenti individuali più coerenti con la salvaguardia dell’ambiente e delle risorse naturali, ad esempio praticando regolarmente la raccolta differenziata” ha dichiarato la biologa. Il Corpo Insegnanti ha poi invitato gli studenti a sottoscrivere una “Carta di intenti” sui comportamenti da tenere a Scuola nel pieno rispetto della cosa comune e quindi anche dell’ambiente.

    L’attività è proseguita nel giardino della Scuola, dove Gaetano Verna e Salvatore Cigno di Enna Euno hanno distribuito gratuitamente circa 50 compostiere agli utenti che ne hanno fatto richiesta; inoltre, i ragazzi hanno allestito una mostra dei loro lavori (prodotti precedentemente per la manifestazione) sulla raccolta differenziata.

    Una compostiera è stata posizionata nel giardino stesso, cosicché gli studenti possano conferirvi gli scarti del cibo che consumeranno a scuola e possano così dalla degradazione di tali rifiuti organici ottenere il compost utile a concimare il giardino della loro Scuola.

    Inoltre, gli studenti hanno voluto fare un gesto di solidarietà dando un’offerta che verrà consegnata al medico missionario Cristina Fazzi, che opera in Africa e che presto sarà ad Enna; il contributo aiuterà a sostenere il progetto socio-sanitario integrato, particolarmente rivolto alle problematiche materno-infantili, che il medico ennese porta avanti nello Zambia.

    La manifestazione si è conclusa con le torte e i dolcetti preparati dagli studenti …assieme… alle loro mamme.

     


    1 Trackbacks / Pingbacks

    Lascia un commento