La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Danza d’emozione con la ballerina Erika Silgoner

    Pubblicato il febbraio 1st, 2009 Max 1 commento

    barrafranca-il-gruppo

    di Laura Bonasera
    Barrafranca ha voglia di riscattarsi da quella tremenda immagine legata alla tragica vicenda di Francesco Ferreri. E lo fa anche con l’arte che mastica e respira ogni giorno.

    Nella palestra Shotokan Club, da trent’anni diretta da Francesco Strazzanti, giovani talenti crescono sulla strada dell’arte della danza. E Barrafranca, grazie alla tenacia Strazzanti, da anni ospita in sala docenti d’eccezione del calibro di Mauro Astolfi, Steve La Chance, Mia Molinari, Caterina Felicioni divenendo uno dei pochi centri d’eccellenza della danza nella provincia ennese. L’ultimo evento si è consumato domenica scorsa, nella struttura di via Ferreri Grazia, con uno stage di danza contemporanea seguito poi da un laboratorio d’improvvisazione coreografica condotto dalla ballerina professionista Erika Silgoner (ex ballerina solista nella Spellbound Dance Company diretta Mauro Astolfi e sua ex assistente) su percussioni e voce del musicista ennese Davide Campisi. Sedici gli stagisti, per lo più insegnanti di danza, provenienti oltre che dal comune barrese, anche da Caltanissetta, da Catania, dalla Calabria e dalla Sardegna. Quando la musica e la danza, senza mai esser visti o conosciuti, si danno appuntamento. E si ritrovano in un improvviso dialogo a due, iniziato solo da emozioni e sensazioni. Nessun copione, nessuno spartito musicale, nessuna coreografia. Solo improvvisazione. Solo colloqui d’arte con linguaggi che, seppur diversi, si sposano. Energia e abbandono, sensualità e rabbia, nascono. E’ un confronto, uno scontro. Una storia. Ognuna diversa: è una coppia. Sono due vite che si raccontano. La voce della pelle di capra legata ad un setaccio fanno coro con i respiri dei corpi dei ballerini.


    Le loro pulsazioni istintive sono vicendevolmente input e output, una genesi d’espressività. Il risultato? La configurazione di uno “spettacolo”improvvisato di danza contemporanea suggestivo e ammaliante, sorprendente per il pubblico ma per gli stessi artisti che hanno dichiarato di non essersi resi conto di ciò che avevano prodotto: “E’ stato il cuore a guidarci, è stato come scoprire la parte più intima di noi stessi”- hanno dichiarato. I protagonisti, e non solo, avranno modo di vedere a giorni la loro performance artistica in video. Il laboratorio è stato, infatti, interamente filmato. Erika Silgoner, lavora proprio sull’imprevedibilità dell’essere, sulla genesi nell’hic et nunc dell’estro creativo, sull’interpretazione delle emozioni e sulla loro comunicazione immediata con il movimento del corpo. “In queste situazioni non so nemmeno io quello che danzo” – ha affermato la Silgoner – Non c’è razionalità, solo passione”. Sua interlocutrice è la musica, che non detta, ma interagisce. Danza e musica diventano quindi, interdipendenti convergendo su un unico punto: il sentimento istintivo. Ed è in questa direzione che Davide Campisi studia i suoni dei suoi tamburi. “E’ stata la ricerca di un linguaggio comune – ha spiegato Campisi – la fusione di due arti che riconoscevano e immediatamente esprimevano un’emozione, uno stato d’animo”.
     “L’esperienza, dato l’esito positivo – annuncia il titolare dello Shotokan club Francesco Strazzanti – verrà sicuramente riproposta al più presto. Giusto il tempo di trovare un giorno disponibile nell’agenda, sempre pienissima, di Erika Silgoner”.

     

    1 responses to “Danza d’emozione con la ballerina Erika Silgoner” Icona RSS

    • Patrizia Andreotti

      msm. per Erika Silgoner.
      Ciao Erika, sono tua cugina Patrizia. Il tuo papà e la mia mamma son fratelli.
      Girando per il sito ti ho vista ed ho visto pure i tuoi bei video. Sei proprio brava. Hai fatto strada!
      Erika, quando e sae avrai tempo mi farebbe il piacere tu mi contattassi anche perchè si vorrebbero avere notizie del papà: sai qualcosa?!
      Scrivimi pure anche a questo mio indirizzo e-mail: Patrizia Andreotti@scuola.alto-adige.it
      Aspetto tue notizie.
      Un abbraccio tua cugina
      Patty


    Lascia un commento