La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Dall’ 8 al 31 luglio, la collettiva di fotografia: “Patrona del popolo Ennese”

    Pubblicato il luglio 7th, 2011 Max Nessun commento

    di Libero
    Tra le attività dell’ associazione fotografica ennese Photohouse 60 foto in mostra che raccontano il rito di Maria Santissima della Visitazione. La mostra vedrà esposte opere di fotoamatori siciliani, convogliati per un concorso negli anni precedenti, ed impegnati ad esplorare delicatamente il difficile territorio del rito religioso, sempre in bilico tra misticismo e cultura popolare, offrendo ai visitatori la sintesi, assieme attenta e visionaria, di una lettura critica collocata, per l’appunto, tra il terreno e il trascendentale.

    I riti di Maria Santissima della Visitazione, Patrona della città di Enna  e del suo popolo, rappresentano uno dei momenti più sentiti della vita collettiva del capoluogo siciliano, giorni in cui si registra uno slancio della vita sociale cittadina, con le strade affollate di ennesi e turisti, e le piazze, protagoniste dei festeggiamenti, nuove agorà ricche di famiglie e di giovani che si incontrano partecipando alla costruzione del senso sociale dell’essere “ennese”.

    Photohouse ha scelto proprio questo momento per proporre alla comunità nei locali della propria sede in via Roma 430 nei pressi del Duomo le fotografie frutto di un concorso aperto a tutti svolto negli anni precedenti. Il tentativo è quello di raccogliere quanto più interesse possibile e di diffondere le nostre tradizioni e la nostra cultura ad un ampio pubblico. La mostra sarà aperta il 9 ed il 10 luglio dalle 17,00 alle 20,30, ed in seguito tutti i giorni dal 15 al 31 luglio dalle 17,00 alle 20,30.

     L’associazione, che ad oggi conta circa 70 soci, si propone inoltre di attirare l’attenzione delle istituzioni; dalla confraternita stessa alla politica, passando per tutte le realtà locali che operano nel campo della cultura, sperando, per l’anno prossimo, di poter preparare un lavoro esaustivo e articolato, che doni lustro alla città per i festeggiamenti del 600° anniversario della Santa Patrona.

    Le parole del presidente Andrea Lattuca:“Ogni rito religioso, vede nell’iconografia una delle chiavi di lettura privilegiate per accedere al complicato mondo del sentimento religioso collettivo. Chi meglio di un fotografo può cogliere tutte le sfumature di un sentire comune che si articola principalmente per immagini. Chi meglio di un fotografo può, sempre attraverso le immagini, costruire un racconto profondo del rito religioso. Ed infine chi meglio di un fotografo può promuovere questa festa religiosa portandola in posti anche lontani. Proprio per questo ci siamo spesi, perché siamo convinti che con gli occhi attenti di tutti i nostri soci, sempre pronti a cogliere ogni piccola sfumatura della realtà che li circonda, Photohouse può essere un osservatore privilegiato dei festeggiamenti in essere, per questo e soprattutto per il prossimo anno”. 

    Per ulteriore materiale informativo: photohouse.enna@gmail.it

    Lascia un commento